Tasse o tagli? Da Stella e Rizzo molte ottime indicazioni per il Presidente Monti


Entro venerdì, a quanto pare, Mario Monti sceglierà gli uomini del dream team che dovrà far uscire l'Italia dalle sabbie mobili in cui è sprofondata grazie all'inettitudine dell'Esecutivo di centrodestra ed anche a certe manovre finanziarie abbastanza oscure. Da sabato mattina il problema vero da affrontare sarà dunque uno soltanto: dove trovare i soldi per colmare i l deficit, sanare i bilanci e fare contenti i mercati e gli speculatori che vi pascolano felici?

Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella firmano oggi una pagina intera sul Corriere mettendo in fila, dalla A alla Z, una serie di interventi che, così ad occhio, potrebbero capovolgere la situazione italiana in 1 mese. E senza la necessità di rimettere l'ici, di licenziare qualche migliaio di dipendenti pubblici o di prelevare soldi dai conti correnti (che poi, stranamente, sono tutte misure che colpiscono sempre i soliti, quelli che hanno reddito fisso e che non si possono permettere di tenere i soldi a Lugano...).

Ecco allora alcuni degli spunti proposti da Stella e Rizzo (l'articolo integrale sta qui) : tagliare drasticamente le auto blu, comprese le Maserati della Difesa; rendere meno fumosi i bilanci degli enti pubblici, compresa la presidenza del Consiglio; sradicare conflitti di interessi e doppilavori degli amministratori; abbassare a livello europeo le indennità degli onorevoli italiani; dimezzare i parlamentari e azzerare le Provincie; ridurre considerevolmente i costi e gli spazi di Camera e Senato; eliminare i vitalizi e livellare il numero dei dipendenti che ruotano intorno a Palazzo Chigi e Quirinale...

Insomma, c'è da far arroventare le forbici, ma personalmente credo che Monti non seguirà neppure una di queste indicazioni. Voi che ne pensate?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO