Imposta patrimoniale, la versione ipotizzata per il governo Mario Monti

tassa patrimoniale 2011 governo montiMa allora arriverà davvero una imposta patrimoniale con il nuovo governo di Mario Monti? È impossibile dirlo ora come ora, ma l'idea di un prelievo di quel tipo circola da parecchio, dalla fine dello scorso luglio: il sassolino fu lanciato da Giuliano Amato, nome tornato decisamente a galla in queste settimane, addirittura nel gennaio scorso. Poi, durante l'agosto bollente, quello della manovra approvata in fretta e furia prima di Ferragosto non ci fu la patrimoniale - passarono altre idee, sulle quali si fece marcia indietro: prelievo di solidarietà in primis - ma l'idea continuava a circolare.

Anche perché da qualche parte i soldi li si devono pure trovare. E quello è il modo più sicuro. Ma chi pagherebbe oggi come oggi? Come sarebbe la patrimoniale del governo di Mario Monti? La misura studiata nei mesi scorsi da Guido Tabellini prevede un prelievo del 5x1000 per i patrimoni finanziari superiori al milione di euro - il che vuol dire che con 1 milione di euro se ne pagherebbero 5mila, con 10 milioni, 50mila, e così via - o almeno così si leggeva una vita fa, a settembre, e lo spiegava lo stesso Tabellini in un'intervista a Federico Fubini (che trovate qui in pdf). La voce è tornata a circolare in queste ore, non smentita. Ma quanti pagherebbero con un prelievo del genere, quanti patrimoni ci sono in Italia che arrivano a quelle cifre? Secondo la ricerca Global Wealth di Allianz i dati medi dell'Italia sono questi

gli asset finanziari medi lordi pro-capite nella Penisola sono diminuiti dell'1% a 60.818 euro e il netto e' calato del 2,6% a 45.879 euro. L'Italia e' 16esima nella classifica guidata da Svizzera (207.400 euro), Usa (112mila) e Giappone (111.600), davanti a Danimarca, Olanda e Australia. La Gran Bretagna e' nona (dietro al Belgio), l'Irlanda 14esima (dietro a Taiwan), la Francia quindicesima e la Germania 17esima (superata di poco dall'Italia con 60.123 euro.)

Pagherebbe una ristretta fetta di italiani: perché il valore medio dei patrimoni finanziari italiani è decisamente inferiore al milione di euro - ma lì il prelievo arriverebbe in altre forme: col ritorno dell'ici per esempio. Sempre a proposito di ricchezza degli italiani Fisco Oggi nel gennaio scorso rilanciava un articolo di Panorama Economy (qui pdf) dove si mostrava come fossero il 56% degli italiani quelli con patrimonio finanziario netto e immobiliare superiore a 100mila dollari.

Insomma, siamo un paese di formichine: e anche di paperoni, con quello stesso dato allineato dal milione di euro in su. In Italia secondo questa ricerca dell'archivio Radiocor le famiglie più che benestanti con un patrimonio finanziario da investire di almeno 500mila euro sono 611mila. A giugno di quest'anno uscì anche una ricerca che sosteneva gli italiani con un patrimonio finanziario dal milione di euro in su fossero 250mila (237 mila, con un patrimonio che va dal milione e ai 10 milioni) e poi una forbice più ristretta di appena 14mila super ricchi, con un patrimonio superiore a 10 milioni di euro. A oggi sembra saranno loro a pagare.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO