Governo Monti - Lo strappo dell'IdV: no alla fiducia.


L'IdV voterà "no" alla fiducia al governo Monti, posta anche al Senato - così come alla camera - per l'approvazione del decreto salva-Italia.

Che il partito di Antonio Di Pietro si stesse riposizionando rispetto all'esecutivo era evidente dalle recenti dichiarazioni del suo leader: prima la presa di posizione sulla durata e i compiti del governo stesso («Non deve durare fino a fine legislatura» ma fino alla risoluzione dell'emergenza), poi le dure critiche ad Elsa Fornero e alle sue dichiarazioni, accelerate e retromarce a proposito dell'articolo 18.

Oggi, mentre in Senato si discute la manovra, arriva la dichiarazione ufficiale del senatore Elio Lannutti, che, in aula, ha criticato quello che ha definito il «governo dei banchieri» e ha reso noto che i dodici senatori dell'Italia dei Valori voteranno "no" alla fiducia.

Secondo la tabella di marcia resa nota dal Senato, la chiama finale per il voto di fiducia avrà inizio alle ore 14,15 circa. Ora, sommando i voti di Lega Nord e IdV, i no saranno 37.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO