Lampedusa: l'8 luglio messa del Papa per gli immigrati

All'inizio del suo pontificato, Papa Francesco aveva più volte sottolineato il dramma della tratta di esseri umani come una forma di moderna schiavitù.

Il Papa dirà messa l'8 luglio

Non è ancora ufficiale, ma l'8 luglio Papa Francesco dovrebbe essere a Lampedusa per incontrare gli immigrati e la popolazione dell'isola. La notizia ha iniziato a circolare sul web, il sindaco dell'isola per ora si è rifiutato di commentare chiedendo di aspettare che il programma venga ufficializzato dalla Santa Sede (che è atteso a breve).

Proprio in questi minuti, infatti, l'arcivescovo monsignor Francesco Montenegro sta tenendo una conferenza stampa. Contestualmente, il Vaticano potrebbe dare conferma ufficiale della visita insieme al consueto bollettino di mezzogiorno. A fine maggio, l'arcivescovo di Agrigento - che ha competenza anche su Lampedusa - aveva invitato il Papa argentino a visitare l'isola. A stretto giro di posta era arrivato il sì da parte del pontefice.

A Lampedusa, il Papa dirà messa per tutti gli immigrati presso il campo sportivo. Un fuori programma in attesa di partire per il Brasile dove si celebrerà la Giornata mondiale della gioventù. Ad anticipare la notizia del viaggio sull'isola delle Pelagie è stato il sito internet del settimanale Panorama. Non solo l'arcivescovo aveva chiesto a Sua Santità di passare da Lampedusa.

Anche il parroco, don Stefano Nastasi, aveva scritto una lettera chiedendo al pontefice "di fare visita nel cuore del Mediterraneo che soffre". All'inizio del suo pontificato, Papa Francesco aveva più volte sottolineato il dramma della tratta di esseri umani come una forma di moderna schiavitù. Nei primi sei mesi del 2013, a Lampedusa, sono sbarcati più di 3.600 migranti.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO