Ballarò, puntata 2 luglio 2013: la diretta di PolisBlog

Nuovo appuntamento con il talk show condotto da Giovanni Floris.

23.33 Finisce la puntata. Alè.
23.32 Camusso: "Il Paese non ha tempo di aspettare, servono decisioni su lavoro e equità". Giovannini: "Mi preoccupa l'instabilità delle decisioni".

Ballarò, puntata 2 luglio 2013 - FOTO
23.31 Per Comi Forza Italia non è un ritorno al passato perché "sarà una struttura nuova".
23.30 Comi ricorda che Renzi fa politica da 22 anni, mentre Berlusconi solo da 19 anni. Poi critica il sindaco di Firenze perché i debiti del suo Comune sono aumentati.
23.29 Tramontano ritiene che sia folle farsi le seghe mentali su chi sia il segretario e il candidato dal momento che si sa che Renzi è il più forte.
23.28 Serracchiani si candida alla segretaria del Pd? "Sono pronta a farmi carico insieme ad altri a fare il cambiamento vero che serve non tanto al partito, ma al Paese".
23.26 Per il governatore del Friuli il candidato premier non deve essere il segretario perché finora questo ha portato al logoramento del segretario.
23.25 Serracchiani:

Il pezzo migliore del Pd è Renzi.

23.25 Per Serracchiani l'obiettivo del Pd deve essere un governo di centrosinistra.

23.23 Serracchiani ricorda che quando Berlusconi ha annunciato il passo indietro nel Pdl si è aperto il baratro.
23.22 Secondo Tramontano il Pd avrebbe vinto le elezioni se avesse candidato Renzi.
23.21 Tramontano osserva che i passi falsi del governo finora sono stati dovuti agli stop interni al Pd.
23.21 Il sindaco di Firenze ironizza su Letta costretto a governare insieme a Brunetta.
23.20 Renzi ipotizza la riforma del fisco attraverso un concordato tra il fisco e il cittadino che prevederebbe un invio da parte dell'Autorità centrale del quantum e la firma del cittadino senza ricorsi.
23.17 L'intervista a Matteo Renzi.

23.16 Sansa ammette la debolezza del M5S nelle ultime settimane anche per via dei metodi di selezione della classe politica del movimento.
23.15 Sansa difende il no proferito dal M5S all'alleanza col Pd. Serracchiani insiste:

Il M5S poteva condizionare il Pd e il Pdl, ma ha preferito non prendersi responsabilità.


23.14 Sansa ritiene che il Pd avrebbe dovuto confrontarsi con il M5S. Serracchiani però rimprovera a Grillo di aver fatto un passo indietro quando Bersani gli ha dato la possibilità di cambiare davvero la politica italiana.
23.12 Sansa ironizza sul governo senza opposizione. Poi osserva che Pd e Pdl sono terrorizzati dal M5S.
23.11 Intenzioni di voto.


23.10 Con chi andare in vacanza?

23.10 Chi è stato il premier meno bravo?

23.09 E il M5S?

23.09 Come si sta comportando Renzi?

23.08 In caso di condanna al processo Ruby, cosa deve fare Berlusconi?

23.06 I sondaggi. Il ritorno a Forza Italia.

23.04 Nella cassa dell'Idv ci sono 16 milioni di euro. Nel servizio si parla in particolare delle fondazioni che sono dietro i partiti e che sono decisive per nascondere i soldi pubblici dati ai partiti stessi.
23.02 Un servizio sui costi della politica. Basta avere pochi consiglieri regionali eletti per garantire ai partiti i rimborsi elettorali.
22.57 Pubblicità.
22.54 Davigo sulla magistratura: "a volte si mettono in piedi meccanismi che sono all'osservatore estraneo totalmente folli".
22.49 Un servizio sugli affitti pagati dallo Stato.
22.48 Tramontano critica la volontà del governo Letta di mettere mano alla riforma delle pensioni, una delle poche cose buone dell'esecutivo Monti.
22.47 Giovannini ricorda che il ministro Saccomanni ha detto che "230 miliardi di euro è la spesa aggredibile".
22.46 La sindacalista insiste: "bisogna rimettere i soldi nelle tasche di chi consuma".
22.44 Camusso contesta il piccolo passo fatto del governo in un momento in cui sarebbe servito un cambiamento radicale.
22.43 Giovannini spiega che le nuove norme consentono l'alternanza lavoro-università, facilitando l'avvicinamento all'impresa prima di laurearsi. Se un'impresa ti assume a tempo indeterminato, l'impresa prende la metà del sussidio che il lavoratore avrebbe preso per la disoccupazione.
22.40 Giovannini:

La riforma pensionistica ha consentito di stabilizzare la finanza pubblica, ma ha generato effetti negativi.

22.38 Sansa non si esprime nel merito dei provvedimenti in questione, ma punta in generale sull'importanza del lavoro che è giustizia.
22.36 Le misure sul lavoro.

22.34 Anche in molte pubbliche amministrazioni gli stagisti e i tirocinanti lavorano gratis.
22.32 Lavoro e pensioni.

22.29 Comi si compiace per il fatto che "in cinque mesi sono stati recuperati 2 miliardi di euro dalla Guardia di Finanza". L'europarlamentare si dice soddisfatta a metà per quanto fatto dal governo Letta su Iva e Imu e ammonisce:

Attenzione a non colpire eccessivamente i ricchi, sennò se ne vanno all'estero.


22.28 Per Davigo chi evade le tasse tradisce il Paese. Poi spiega che la repressione giudiziaria non è lo strumento più adatto per contrastare l'evasione fiscale.
22.26 La democratica ricorda che negli scorsi anni molti esponenti politici hanno sponsorizzato l'evasione fiscale. Serracchiani si dice d'accordo con Camusso sull'Imu: i benestanti devono pagarla.
22.25 Serracchiani insiste dicendo che il governo Letta è l'unico possibile. Poi si rivolge al ministro Giovannini:

Piuttosto che partire dagli incentivi alle stabilizzazioni, perché non facciamo una riforma seria del mondo del lavoro?

22.23 Gli esodati non incassano stipendio, ma vivono della buonuscita ricevuta.
22.18 Nel cartello i soldi da trovare nei prossimi mesi. Intanto va in onda un servizio su pensionati ed esodati.

22.18 Per il ministro la riforma fiscale darà "stabilità alla struttura fiscale del Paese senza la quale gli investitori esteri non verranno in Italia":

Non si può chiedere al governo di fare una manovra un giorno sì e l'altro pure. La tempistica che il governo si è data è seria.

22.16 Giovannini ricorda che il governo non aveva un programma elettorale condiviso e sottolinea che ad ottobre si cercherà di affrontare una serie di nodi strutturali.
22.14 Camusso invita il governo a partire dall'evasione fiscale, invece che da Iva e Imu. Per la sindacalista è giusto che chi abbia più di una casa paghi l'Imu.

22.12 Tramontano accusa il governo Letta di cercare il consenso, invece che di prendere provvedimenti impopolari. Secondo il giornalista è necessario partire dal taglio delle spese e dei costi della politica.
22.12 Il governo del rimandare?

22.09 Giovannini spiega che entro il 31 agosto si farà una riorganizzazione della tassazione sulla casa, sulla quale oggi le parti politiche hanno idee differenti. Anche per quanto riguarda l'Iva la scadenza è agosto-settembre 2013.

22.09 Giovannini spiega che se l'Italia non rispettasse il 3% come vincolo di deficit sarebbe obbligato a tagliare la spesa pubblica. Poi ammette che il governo sta guadagnando tempo al fine di attuare una riforma fiscale.
22.07 Come è finanziato il rinvio dell'aumento dell'Iva?

22.02 Si parla di fisco, con un servizio sulla Svizzera. Si parla anche di mercato immobiliare, sempre più in crisi in Italia.
21.56 Comi replica a Sansa rinfacciandogli che Il Fatto si occupa molto del Cavaliere per campare. Pubblicità.
21.55 Sansa contesta le parole di Comi che rivendica il fatto che Berlusconi è legittimato dal popolo.

Anche Mussolini era votato, che cavolo vuol dire?

21.53 Sansa ricorda che Berlusconi è finito sotto processo anche prima di entrare in politica.

Ha avuto 16 processi, di cui quasi tutti si sono chiusi con assoluzioni. Ma ne è uscito per amnistia, per la depenalizzazione di reati voluti dalla sua maggioranza, per prescrizione.

21.52 Mentre Tramontano e Serracchiani dibattono, interviene Camusso: "Povero Paese, che deve discutere solo di Berlusconi".
21.51 Per Tramontano molti italiani perbene hanno paura della giustizia.
21.50 Comi lamenta la persecuzione giudiziaria verso Berlusconi, ricordando comunque che non è mai stato condannato definitivamente.
21.47 Davigo fa un parallelo tra la presunzione di innocenza e tra la virtù cardinale della prudenza.
21.45 Davigo ammette che la giustizia da 40 anni funziona male. "Ma qui si pensa solo a riformare i magistrati". La soluzione? Ridurre il numero dei processi.

21.44 Saviano rimprovera al governo Letta di non aver dato priorità alla lotta contro la mafia. Poi dice di aver condiviso la scelta di Grillo di girare paese per paese in campagna elettorale. Saviano è però scosso dagli aspetti oscuri del M5S.
21.41 L'intervista a Roberto Saviano. Lo scrittore si stupisce per il fatto che gli elettori di centrodestra non protestino di fronte al tentativo vendicativo del Pdl di riformare la giustizia.

21.40 Risate in studio alla lettura di questo cartello, in particolare per la possibilità che Berlusconi venga affidato ai servizi sociali.

21.38 Serracchiani spiega che il Pd è orientata verso la scheda bianca. Tramontano osserva che i voti del Pdl senza quelli del Pd non sarebbero bastati.
21.36 Lara Comi accusa il Pd di essere stato irresponsabile nel caso dell'elezione di Santanchè, così come era accaduto al momento dell'elezione del Presidente della Repubblica.

21.34 Serracchiani spiega che la mancata elezione di Santanchè è dovuta alle rotture interne al Pdl. Poi rivendica di non amare la collega per una serie di motivi ovvi.
21.34 Tramontano parla di "governo del faremo" e critica il fatto che il governo non è riuscito a eleggere la vicepresidente della Camera.
21.31 Giovannini rivendica i provvedimenti presi dal governo Letta fin qui e osserva che questa è la dimostrazione che l'esecutivo è appoggiato dai partiti che formano la maggioranza.

Questo governo sta lavorando e, con tutte le difficoltà del caso, sta cercando di dare risposte.

Il ministro evidenzia che il governo Letta ha rinviato la consueta manovra di metà anno e anche questo elemento lascia ben sperare.
21.30 Le immagini della manifestazione pro Silvio ad Arcore.

21.26 In onda un servizio che riassume i temi dell'attualità politica, tra cui la candidatura di Santanchè alla vicepresidente della Camera.
21.25 Daniela Santanchè bersaglio di Crozza:

Non ditemi che non è un volto nuovo. Cazzo, se lo rifà ogni settimana.

21.22 Ironia anche sulla trattativa Stato-mafia:

Americani, spiateci. Non temiamo niente. Cosa scoprite? Che c'è stata la trattativa Stato-mafia. Ebbè, lo ha detto anche Riina, che ha svelato che li abbiamo chiamato noi. Come le compagnie telefoniche.

21.19 Sull'ex premier:

Monti conta così poco che non lo invitano nemmeno alle assemblee di condominio.

21.17 Subito il comico si concentra sul Datagate:

Pare che Obama non si perda una puntata di quello che succede nel Pd. Gli ricorda tanto i Simpson e i Griffin, cioè tutte quelle serie in cui ci sono i fuori di testa.

21.15 Tocca a Maurizio Crozza e alla sua satira.

21.10 In onda la chiocciola, la consueta finestra sulle giovani generazioni, da Rimini.
21.08 Floris presenta gli ospiti in studio. In collegamento c'è il giornalista Ferruccio Sansa.

21.05 Giovanni Floris introduce la puntata e lancia un servizio sullo spread, che qualche giorno fa era di nuovo a 300.

Ballarò (per il momento) non va in vacanza e stasera su Rai3 a partire dalle ore 21.05 propone un nuova puntata in cui si discuterà dell'attualità politica. In primo piano le decisioni del governo Letta che per il momento si limita a rinvii piuttosto che a riforme radicali. Giovanni Floris in studio ospiterà il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Enrico Giovannini, il segretario generale della Cgil Susanna Camusso, il presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia Debora Serracchiani del PD, l'europarlamentare Lara Comi del PdL, il magistrato Piercamillo Davigo e il vice-direttore del Giornale Salvatore Tramontano.

Non mancheranno i sondaggi illustrati dal presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli e in apertura la copertina satirica di Maurizio Crozza.


Ballarò, puntata 2 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO
Ballar�², puntata 2 luglio 2013  - FOTO

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO