Oltre le intercettazioni: la politica e il vizio di censurare l'informazione. Il caso Monteleone in Calabria

A quanto sembra non è necessario pubblicare intercettazioni telefoniche coperte da segreto o tutelate dalla legge sulla privacy per incappare nei rigori della legge...

La storia sembra banalmente semplice: un giornalista calabrese, Antonino Monteleone, probabilmente a causa di cattivi maestri come Grillo, Travaglio, Gomez, Babacetto e altri rompiballe, non riesce a stare zitto e si mette a criticare i politici calabresi nel suo blog riportando nomi, cognomi (come quello di Giuseppe Galati, ex Udc ora Pdl) e fatti non proprio edificanti, peraltro ripresi dalla stampa nazionale.

La cosa non sfugge ai diretti interessati, che attivano la magistratura per difendere la loro onorabilità.... A questa storia, per ora, manca il lieto fine e l'ultima pagina è quella – che vede qui sotto - scritta dal Tribunale di Reggio Calabria e dalla Polizia postale.


  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO