USA 2012 - Le primarie in South Carolina

Primarie South Carolina USA 2012

Domani, 21 gennaio 2012, si terrà in South Carolina il terzo appuntamento del 2012 - il penultimo di gennaio - con le Primarie Repubblicane per la corsa alla Casa Bianca (il calendario), prima dell'ultimo appuntamento del mese, previsto per il 31 gennaio, in Florida. Si tratta delle primarie in South Carolina, probabilmente uno degli stati più conservatori degli U.S.A. (come vedete nell'immagine, uno scatto di EyeLiam su Flickr, di fronte alla sede dello State House nella capitale, Columbia, sventola ancora una bandiera della Confederazione. Una bandiera sudista, insomma).

Cosa aspettarsi, dunque, dai risultati di queste primarie? Mitt Romney si conferma solido nelle preferenze anche qui. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, Rick Santorum è in crescita. Ma, a sorpresa, c'è l'incognita Newt Gingrich, che ha sostenuto, secondo gli analisti, la miglior performance nell'ultimo dibattito (trasmesso dalla CNN), durante il quale Romney, invece, è stato piuttosto evasivo e non ha risposto in maniera ficcante alle domande che gli sono state poste.

E' noto, infatti, che i dibattiti, checché se ne dica, abbiano una notevole influenza sul voto e possano spostare in maniera significativa percentuali di votanti, al punto che gli analisti del New York Times tendono a dare Gingrich come favorito. E infatti il candidato balza in testa nei sondaggi.

Newt Gingrich in testa nei sondaggi


Non c'è dubbio che, oltre ai sondaggi, a Gingrich abbia fatto bene anche l'uscita di scena di Rick Perry, che gli ha assicurato il suo sostegno. Ma non c'è solo questo: la crescita di Gingrich è sistematica, in South Carolina, dal 7 gennaio (in cui era dato appena al 19% a oggi, picco del 32,5% e sorpasso rispetto a Romney).

In South Carolina è davvero tutto da decidere.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO