Blocchi autostradali: ma perché scioperano i trasportatori?

sciopero autotrasportatori blocchi autostradeÈ la notizia del giorno: ma perché scioperano gli autotrasportatori? Perché si pensa di precettarli? Come stanno andando i blocchi? Vediamo di fare il punto della situazione. Nel pomeriggio il garante degli scioperi ha scritto al ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri chiedendo la precettazione per gli autotrasportatori che con i blocchi dal 23 al 27 gennaio rischiano di paralizzare il Paese. Nelle parole dell'autorità garante per gli scioperi

I blocchi causati dalla protesta degli autotrasportatori, che in queste ore stanno progressivamente paralizzando molte zone d'Italia sono inaccettabili. Come Presidente dell'Autorità di garanzia sugli scioperi sono in costante contatto con le Prefetture delle Città interessate e posso sin d'ora anticipare che oggi stesso verrà aperto un procedimento per valutare le sanzioni da irrogare a chiunque stia violando la legge e danneggiando i cittadini, nel loro diritto ad usufruire di servizi pubblici essenziali (...) il codice di autoregolamentazione, nel settore del trasporto merci, prevede che 'La proclamazione della protesta non deve prevedere l'effettuazione di blocchi stradali o di iniziative già sancite e sanzionate dal codice della strada in materia di circolazione stradale'''

ma dove ci sono i maggiori problemi? Al momento il sito di Trasporto Unito spiega dove sono i concentramenti. Tutto dopo il salto.

La situazione aggiornata è la seguente : Villa San Giovanni, Gioia Tauro, Gioiosa Jonica, Rosarno, Campo Calabro, Reggio Calabria ( porto ), Crotone SS. 106 ( località Passovecchio), Poggio Imperiale, Bari ( Palo del Colle SS. 96 Km. 112,50, Bari ( Via Bitetto SP Km. 0,700 ), Lecce, Cerignola, San Severo, Grotteria mare, Taranto SS. 106 ( altezza raffineria ), Taranto SS. 7 ( altezza ILVA ), Taranto SS. 7ter ( svincolo Statte verso ILVA ), Taranto SS. 106 ( svincolo per area portuale TCT ), Taranto SS. 100 ( zona Massafra - Mottola ), Manduria, Andria, Barletta, Gioia del Colle, Pescara Nord ( uscita autostrada ), Pescara Nord ( Via Nazionale ), Potenza ( Km. 32 Sinnica bivio ), Potenza ( Est - Ovest - Centro ), Salerno, Atena Lucana, Caianiello, Caserta, Maddaloni, Nola, Napoli Nord, Frosinone, Anagni, Ferentino,Atena Lucana, Latina ( altezza Plasmon ), Latina ( altezza Fiamma 2000 ), Latina ( Fossanova ), Latina ( SS. 156 ), Fondi ( M O F ), Fondi ( SP per Lesola ), Fondi ( SP Fondi- Sperlonga ), Seze Scalo, Aprilia ( svincolo SS.148 ), Viterbo ( SS. Flaminia Km. 58,300 Civita Castellana ), Foggia, Cesena Nord, Castel Sant' Angelo, San Benedetto del Tronto, Porto S. Elpidio, Civitanova Marche, Ancona Sud, Termoli, Ravenna, Ravenna ( A14 casello Faenza ), Peruggia, Firenze ( casello Calenzano - Sesto Fiorentino ), Bologna, Livorno, Genova, Novi Ligure, Bergamo ( casello di Bergamo), Bergamo ( casello di Capriate ), Bergamo ( casello di Seriate ), Dalmine ( casello autostrada ), Busto Arsizio ( Dogana ), Tangenziale Sud Torino ( svincolo autoporto ), A33 Asti - Cuneo ( Sant'Albano ), Asti est, Asti ovest, Novara ( barriera Assago), Serravalle Scrivia, Vignale Borbera, SS.652 Fondo Valle Sangro, Altopascio,Orbassano ( Interporto ), Treviso ( SS.13 Ponte della Priula),

e che "Attendiamo nelle prossime ore altre notizie dalle Regioni del Nord". Già, perché i blocchi autostradali per il consueto milano-romacentrismo dell'informazione hanno fatto relativamente poca notizia fino a quando sono rimasti confinati al sud - ma sia Ecoblog che Crisis? What Crisis? avevano saputo cogliere il fenomeno dei Forconi alla nascita.

Appena i blocchi e la protesta - con modus operandi simile - ha toccato il nord, come accaduto oggi con la Torino-Trieste, subito le orecchie si sono alzate. Per saperne di più tenete d'occhio il sito di Trasporto Unito, il prossimo aggiornamento è previsto per le 21 di stasera. Intanto dopo il salto invece trovate le rivendicazioni degli autotrasportatori.

    FERMO DEI SERVIZI DI AUTOTRASPORTO dal 23 al 27 Gennaio 2012 PER CHIEDERE PROVVEDIMENTI URGENTI CHE RICONOSCANO SUBITO:

    o Gasolio: recupero immediato delle accise a rimborso direttamente in fattura d’acquisto, o comunque evitare l’anticipazione di tale costo poiché le imprese non hanno liquidità finanziare; imposizioni alla compagnie per la riduzione del costo del gasolio; incentivi per gli acquisti collettivi.

    o Costi Minimi: totale revisione dell’art. 83 bis (meno tabelle, zero formule, certezza del diritto). No all’obbligo di andare davanti al giudice per il recupero dei costi. Lo Stato deve effettuare controlli automatici nelle aziende committenti e sanzionare gli irregolari con il pagamento retroattivo immediato delle differenze.

    o Pagamenti in Tempi certi e certezza del Credito: pagamenti obbligatori a 30 gg per tutta la filiera del trasporto. Lo Stato garantisca (modificando la Legge 127/2010) la certezza del pagamento con controlli severi presso la committenza e affidando la riscossione forzosa a proprio Istituto.

    o Remunerazione Tempi di Attesa: riscrivere le regole (127/2010), permettendo all’autotrasportatore di fatturare le attese dall’arrivo al luogo di carico/scarico, in base ai dati tachigrafici.

    o Controlli e Sanzioni agli Irregolari: regolare il mercato con verifiche semplici e sistematiche, sanzioni pesanti su Committenti e Vettori anche quando affidano trasporti ad irregolari, abusivi, e false imprese comunitarie.

    o Eliminazione dell’intermediazione “Senza Camion”: divieto di fatturare servizi di Autotrasporto a chi non possiede veicoli industriali (50%).

    o Esenzione SISTRI: dall’obbligo di adeguamento al sistema di tracciamento dei rifiuti non pericolosi, per tutte le Piccole e Medie imprese dell’Autotrasporto.

    o Sconto immediato al casello sulle spese autostradali: modificando il sistema di rimborso previsto dal Comitato Centrale dell’Albo che rinvia a due anni tale opportunità, a beneficio solo dei “consorzi intermediari”.

    o Contenimento costi assicurativi: determinazione di regole specifiche per l’RC del settore veicoli merci, per calmierare gli aumenti indiscriminati.

    Per avere informazioni sulla protesta scrivi a: info@trasportounito.org o visita www.trasportounito.org

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO