Imu, Pdl contro Saccomanni: "È inadeguato al ministero dell'Economia"

Il governo sta studiando una rimodulazione dell'imposta sugli immobili.

La settimana che sta per cominciare potrebbe essere decisiva per la riforma dell'Imu. Mercoledì, infatti, è prevista la "cabina di regia", ossia il vertice di maggioranza per discutere della tassa sulla casa secondo l'impegno preso da Enrico Letta dopo la riunione della scorsa settimana.

Il governo sta studiando una "rimodulazione" dell'Imu che soddisfi i più, tanto che in base al progetto che va per la maggiore nell'esecutivo nove proprietari di case si dieci non dovrebbero pagare l'imposta. Tuttavia, il Pdl mira all'abolizione della tassa e l'ala dura del partito di Berlusconi non intende cedere un millimetro né sull'Imu né sull'Iva. Ma ora è proprio l'imposta sugli immobili il tema da affrontare con più immediatezza, mentre sull'Iva si dovrebbe tornare a discutere il 18 luglio.

L'obiettivo del governo è quello di concludere la riforma dell'Imu entro Ferragosto, ma intanto nel Pdl si levano le voci dei big contro il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni, proprio a pochi giorni dal vertice di maggioranza.

Prima Renato Brunetta, presidente dei deputati pidiellini alla Camera, ha insinuato il dubbio che da Via XX Settembre sia partita una richiesta d'aiuto al Fondo Monetario Internazionale che, infatti, la settimana scorsa ha raccomandato all'Italia di non abolire l'Imu.

Poi è stata Daniela Santanchè a tirar fuori le unghie e a parlare chiaramente contro Saccomanni definendolo inadeguato al ruolo di ministro del Tesoro auspicando la sua sostituzione con un politico.
Ad Affaritaliani la Santanchè ha infatti detto:

"Ci vuole un ministro dell'Economia più coraggioso che non si chiami Saccomanni. Non è il ministro giusto al suo posto. Serve una visione diversa. Vorrei un ministro dell'Economia politico, non va bene un dirigente di Bankitalia a capo del dicastero. Ci sono già i tecnici in Via XX Settembre quindi serve un ministro politico"

A rinforzare la tesi della Santanchè arrivano le parole di Maurizio Gasparri che ha affermato:

"Ci vuole un ministro dell'Economia. Non una figura grigia e inadeguata. Ne parleremo anche nelle riunioni del Pdl in settimana"

Non è d'accordo invece l'altra faccia della maggioranza, il Pd, il cui tesoriere Antonio Misiani ha espresso seri dubbi sulla possibilità di cancellare l'Imu perché è un'operazione da quattro miliardi di euro all'anno e Luigi Zanda, capogruppo Pd al Senato, elogia Saccomandi ritenendolo un ottimo ministro e un banchiere di grande esperienza, stimato a livello internazionale. Secondo Zanda gli attacchi di Santanchè e Gasparri sono "pretestuosi" e fanno parte di un

"copione di intolleranza trita e ritrita che speravamo di non dover più ascoltare, soprattutto da un vicepresidente del Senato e da un aspirante vicepresidente della Camera"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO