Grecia: l'Eurogruppo accorda gli aiuti a rate. Entro il 19 luglio arrivano 2,5 miliardi

Il governo greco si è accordato con la Troika sulle misure da attuare per raggiungere gli obiettivi fissati.

L'Eurogruppo ha accordato gli aiuti alla Grecia sulla base delle conclusioni a cui era giunta la troika ue, Fmi, Bce, ma non tutti insieme. Al termine della riunione dei ministri delle Finanze dell'Eurozona, il presidente Jeroen Dijsselbloem ha annunciato che ad Atene arriveranno 2,5 miliardi entro il 19 luglio e altri 0,5 miliardi a ottobre. Entro le date fissate, però, dovranno essere attuate le riforme chieste dalla troika.

Grecia: raggiunto l'accordo con Ue, Fmi e Bce per gli aiuti


La Grecia ha fatto dei progressi evidenti, ma è ancora in ritardo per quanto riguarda le riforme in alcuni settori chiave. La troika, di cui fanno parte rappresentanti di Unione Europea, Fondo monetario Internazionale e Banca centrale europea, ha concluso la sua missione internazionale in Grecia e in un documento ha sottolineato i porogressi compiuti dal Paese ellenico da una parte, ma il ritardo nell'attuazione delle riforme dall'altra.

Il governo greco ha trovato un accordo con la troika sulle misure che dovranno necessariamente essere messe in atto per raggiungere gli obiettivi previsti dal piano di risanamento, ma ora tocca all'Eurogruppo esprimersi, sulla base delle conclusioni della troika sulla sua missione, sulla possibilità di sbloccare 8 miliardi di euro di aiuti per la Grecia.

Secondo gli ispettori di Ue, Fmi e Bce, lo scenario macroeconomico in Grecia è sostanzialmente coerente con quelle che sono le stime del programma di risanamento con prospettive di ritorno graduale alla crescita nel 2014. Specificano che le autorità greche hanno preso l'impegno di adottare misure correttive per raggiungere i target fiscali 2013-2014 e per ottenere l'equilibrio del bilancio primario entro il 2013.

Nonostante lo scenario sia complessivamente in linea con le previsioni, tuttavia, gli ispettori ritengono che le prospettive siano ancora incerte.
Studiando attentamente le conclusioni della Troika, il centro di coordinamento europeo di cui fanno parte i ministri dell'Economia e delle Finanze dell'Ue, che si riunisce già oggi 8 luglio 2013, dovrà decidere se si può sbloccare la tranche di aiuti di 8 miliardi di euro in favore della Grecia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO