Femen: Inna Shevchenko annuncia di aver ricevuto lo status di rifugiata dalla Francia


La Francia potrebbe concecedere lo status di rifugiata a Inna Shevchenko, leader del gruppo femminista Femen. E' la stessa attivista a confermarlo, mentre l'Ufficio francese di protezione di rifugiati e apolidi si mostra più prudente, facendo sapere che si tratta di procedure "confidenziali".

Shevchenko era scappata dal suo Paese lo scorso anno eludendo la sorveglianza della polizia Ucraina, che la controllava 24 ore su 24 fuori dalla sua abitazione. La ragazza era diventata oggetto dell'attenzione dei servizi segreti di Kiev quando lo scorso agosto segò una croce dedicata alle vittime dello stalinismo. Il gesto, che destò la riprovazione di parte dell'opinione pubblica, era finalizzato a sollevare una netta critica su quanto accaduto alle tre componenti della band Pussy Riot, condannate per una preghiera punk anti Putin nella cattedrale di Mosca.

Il movimento Femen, che ha fatto della nudità esibita una modalità di dissacrazione del potere fallocentrico, pare aver trovato a Parigi il proprio quartier generale. Ivi infatti, nello scorso settembre, ha creato un "centro di training". Una scuola propedeutica a diventare una vera Femen, attraverso un allenamento fisico, intellettuale ed etico. Inoltre la preparazione comprende l'apprendimento di tecniche di resistenza e di fuga dalla polizia.

Ai Francesi il gruppo sembra piacere molto, ma sulla rete si levano anche voci di dissenso, non solo di matrice conservatrice. L'euforia collettiva, che spesso sembra circondare il movimento, viene condannata da molti come l'effetto di una bolla mediatica. Infatti ci fu molto disappunto quando, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, France 2 ha mandato in onda un documentario sul movimento ucraino. In tanti hanno replicato che sarebbe stato meglio dare spazio alle proteste delle donne per le strade de Il Cairo che lottano per la propria affermazione in situazioni critiche.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO