Ballarò, puntata 9 luglio 2013, Letta: "Non ci saranno conseguenze su governo se Berlusconi condannato"

Ultima puntata stagionale del talk show di Rai3.


Ballarò, puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
23.38 Finisce la puntata e la stagione di Ballarò. Alè.
23.36 Per Letta entro 18 mesi dall'inizio del governo ci sarà la fine della crisi.
23.35 "Renzi penso sia una ottima carta del Pd del presente e del futuro". Letta spiega che quest'anno non farà vacanze.
23.33 Si passa al Pd e al suo futuro. Letta non si sbottona e spiega che all'interno del partito si sta discutendo di regole.

23.32 Letta annuncia che domani ci sarà il question time del Premier in diretta tv per un'ora; non si faceva dal 2007, risponderò a tutte le domande di maggioranza e opposizione.
23.30 Gli stipendi dei politici. Letta ricorda che il suo governo ha deciso di eliminare il doppio stipendio per i ministri. Poi parla di "onore" che mette in secondo piano l'aspetto economico.
23.27 Spesa pubblica. Letta rifiuta di rivelare su quali punti ci sarà un taglio. Floris si chiede perché il Premier sia in studio allora. Letta ribadisce soltanto che se " se va tutto bene, gli 87 miliardi di interessi sul debito a fine anno potrebbero scendere a 84-83 miliardi".

23.25 Si passa all'Iva e agli aumenti degli acconti Irpef e Irap. Letta ammette che per rinviare l'aumento dell'Iva è vero che vengono richiesti soldi agli italiani, ma trattandosi di un acconto viene poi scontato:

Domani nell'incontro di maggioranza discuteremo le misure di copertura, se ci saranno idee migliori le applicheremo.

23.24 Letta spiega che l'Italia non deve indebitarsi per togliere l'Imu. Però non si sbilancia sui dettagli del nuovo Imu.
23.23 Letta sull'Imu:

Così come era concepita, non ci sarà più, intendiamo riformarla. Sarà superata.

23.21 Letta spiega che alla fine del 2013 ci potrebbero essere due possibili premi: uno alla stabilità (per un risparmio di due miliardi di euro) e uno sul carico dei pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione che allo Stato daranno più incassi di Iva.
23.19 Si passa ai temi fiscali con questo cartello esplicativo. Intanto Letta rimprovera Floris che ha pronunciato troppo spesso la parola Berlusconi:

Non esiste solo Berlusconi, parliamo dei problemi dell'Italia.


23.16 Letta spiega che il governo è intervenuto sull'ingolfamento della giustizia civile. Poi si dice convinto che non ci saranno conseguenze nel governo in caso di condanna di Berlusconi. Che, però, non ritiene scontata.

23.15 Si passa a parlare dei guai giudiziari di Berlusconi. La domanda è: "Che cosa prova?".

È fondamentale che sia rispettata l'autonomia tra i poteri dello stato. Io non commento né le sentenze né le date dell'udienze.

23.12 Floris chiede a Letta: 'perché lei dovrebbe fare meglio di Monti, se ha la stessa maggioranza e dice le stesse cose?'. Letta spiega che la differenza è nella riforma della politica; poi cita il provvedimento sui rimborsi elettorali. Floris gli fa notare che il disegno di legge si è già arenato in Parlamento:

Sono convinto che andrà avanti.

Letta ribadisce che in caso di perdita di tempo, provvederà ad un decreto sul tema per bypassare il Parlamento.
23.11 Letta vede rispetto da parte delle persone nei confronti del governo. Ma anche molta attesa. Il Premier ripete più volte che il governo è limitato temporalmente: 18 mesi. Entro i quali fare riforme costituzionali e economiche.
23.10 Floris fa la quarta domanda, anche in questo caso per nulla incisiva. Stavolta il conduttore chiede lumi sulla presunta freschezza o malizia del nuovo governo.
23.08 Anche la terza domanda è molto vaga. Floris di fatto chiede un commento a Letta su quanto avvenuto nel Pd dopo le elezioni.

23.03 Floris saluta in studio Enrico Letta. Le prime due domande sono soft, con il Premier che spiega di non vedere l'ora di tornare normale cittadino. Poi un servizio sulla mala-politica (e in generale su quanto avvenuto) dell'ultimo anno.

22.58 Pubblicità, poi l'intervista a Enrico Letta.
22.56 Di Pierri sottolinea che il problema in Italia è nella distribuzione della ricchezza. Poi auspica il taglio delle spese militari e l'introduzione della patrimoniale.

22.55 Bonanni: "Va bene la lotta all'evasione fiscale e la riduzione alla spesa pubblica, ma i precedenti governi hanno voluto fare solo tagli lineari".
22.54 Per Lazar Monti ha salvato l'Italia, anche se la popolazione si è dovuta sacrificare. Bernini e Sallusti non concordano.
22.53 Bernini: "Siamo tutti uniti intorno a Berlusconi. Dobbiamo scegliere tra lui e Letta? No, Berlusconi è stato il primo a scegliere #Letta e il governo di larghe intese". Poi spiega che domani ci sarà una cabina di regia tra governo e partiti per evitare gli aumenti degli anticipi fiscali.
22.51 Da Montecitorio pare che i parlamentari del Pdl stiano decidendo per alcune trovate di forte impatto mediatico da qui al 31 luglio. Tra le ipotesi una manifestazione di piazza e le dimissioni di massa.
22.48 Bonafè: "Il Pd sta pagando un prezzo molto caro per il sostegno a questo governo, perché è un'alleanza con il nemico storico". La democratica ribadisce che eliminare l'Imu a tutti è inutile, mentre è necessario rimodularla. Infine, parla di "coraggio per andare verso le riforme".
22.47 Per Mieli bisogna iniziare dal taglio della spesa pubblica.
22.45 Mieli ritiene che il governo non sia abbastanza forte da sopravvivere ad una eventuale condanna di Berlusconi. Poi concorda su Bonanni che aveva detto che è insensato prendersela con Equitalia.
22.44 Gli andamenti di Pd, Pdl e M5S secondo i sondaggi.


22.42 Poletti sostiene che nelle cooperative gli occupati sono aumentati, a fronte del calo di occupati in Italia.
22.40 Poletti racconta la morte delle imprese giorno dopo giorno. Poi definisce terrificante danno l'ipotesi che il governo venga meno dopo la sentenza su Berlusconi.

22.37 Dei bonus fiscali però possono usufruirne solo chi ha ristrutturato casa e ha detratto il 36%
22.35 Un servizio sugli ecobonus e elettrodomestici di seconda mano.
22.33 Bonanni annuncia il ritorno in piazza per spingere il governo a intervenire sui temi fiscali.

Le famiglie non hanno più soldi, perché dopo cinque anni di crisi hanno dovuto occuparsi magari del figlio disoccupato. L'Italia è uccisa dalla rendita oggi.

22.31 Il rinvio dell'Iva.

22.30 Bonanni chiede un provvedimento generale sul fisco da parte del governo. Il sindacalista delinea un quadro per niente ottimista delle condizioni economiche dell'Italia.
22.23 Si cambia pagina, con un servizio che introduce i temi economici. Tra ombrelloni part-time e vacanze ridotte.
22.20 Bernini torna sul danno d'immagine subito da Berlusconi nel 94 con il famoso avviso di garanzia. Poi ribadisce che il Pdl sostiene il governo Letta, che però al momento ha rinviato troppo le decisioni.

Noi saremo sempre responsabili, ma non lasceremo decapitare Berlusconi che ha 10 milioni di voti in Italia attraverso una turbativa antidemocratica.

22.19 Sallusti nega che il Giornale sia servo di Berlusconi perché tutti sanno che appartiene alla famiglia del Cavaliere. E torna a criticare il fatto che degli altri quotidiani non si conosca la proprietà.
22.16 Di Pierri attacca Sallusti che prima ha parlato di "indipendenza della stampa".

Per me l'anomalia più grande è stata la concentrazione politica ed economica nelle mani di Silvio Berlusconi.

22.16 Per il sociologo l'Europa rischia di non contare nulla nel 2050.
22.13 Per Lazar in Italia bisogna risolvere il problema del conflitto di interessi.
22.11 Parla lo storico e sociologo francese Marc Lazar. Sulla questione Berlusconi dice che in Europa è colui che ha più di tutti problemi giudiziari. Poi evidenzia la strumentalizzazione politica e la guerra civile simulata tra berlusconiani e antiberlusconiani.

22.03 Un anno di Ballarò in una clip divertente.
21.54 Un servizio sull'impedimento balneare di Grillo per l'incontro con Napolitano. Pubblicità.
21.52 Battibecco tra Sallusti e Mieli che si rinfacciano le scelte politiche e lavorative personali. Entrambi però rivendicano per se stessi scelte libere da ogni condizionamento politico.
21.50 Secondo Sallusti vent'anni fa direttori di Corriere della Sera erano Mieli e Borrelli (Francesco Saverio, Ndr). Secondo Sallusti il Corsera ha diffuso un avviso di garanzia "falso" (colossale bugia di Sallusti) e da 20 anni è la voce della Procura di Milano.
21.49 Sallusti ipotizza che dietro la vicenda giudiziaria di Berlusconi ci sia una trattativa tra Stato, inteso come magistratura, e poteri privati (Banca Intesa e Fiat) che sono alla base del Corriere della Sera. Che stamattina "ha lanciato un appello mafioso alla corte di Cassazione"
21.46 Per il giornalista anche in caso di condanna Berlusconi non sarebbe finito, anche se ciò significa toglierli l'agibilità politica.
21.44 Sallusti dà per scritta la sentenza di condanna di Berlusconi:

È già scritta la conferma della sentenza.


21.41 Bonafè non vuole commentare la decisione della magistratura, ma si augura che il Pdl sia in grado di dividere le questioni di Berlusconi da quelle del governo e del Paese.

21.37 Per Bernini è surreale la fissazione dell'udienza in tempi così brevi. La parlamentare per sostenere la sua tesi cita il parere dell'avvocato Coppi, che però è il legale del Cavaliere.
21.37 Cosa succede in caso di affidamento ai servizi sociali.

21.33 Collegamento da Montecitorio, dove i parlamentari del Pdl sono riuniti dopo la notizia dell'udienza in Cassazione fissata il 30 luglio per il processo Mediaset. In caso di conferma di condanna l'interdizione ai pubblici uffici comporterebbe il decadimento da senatore di Berlusconi.

21.29 Il primo servizio è dedicato a Silvio Berlusconi, da 24 ore dal paradiso all'inferno. Dal raduno del Milan alla notizia dell'udienza della Cassazione a fine luglio.

21.29 Crozza ironizza anche sulle critiche di Brunetta nei confronti di Ballarò e dello stesso comico.
21.25 "Renzi farà la quarta Leopolda, il ritorno della Leopolda. È un appuntamento fisso, come le commedie sexy degli anni '60".
21.23 "Berlusconi rischia la condanna. Potrebbe fare volontariato con le persone che vivono ai margini. Me lo vedo mentre accompagna al parco Bersani".
21.22 Crozza prende in giro Floris che chiude Ballarò proprio sul più bello.

21.14 Floris presenta gli ospiti in studio. Per il Pdl c'è Anna Maria Bernini e non Anna Grazia Calabria come annunciato. Pubblicità.
21.12 In onda ora la chiocciola, la rete reale.

21.07 L'anteprima è tutta di Peppe Servillo e del Solis string quartet.

Nell'ultima puntata di Ballarò, in onda stasera su Rai3 a partire dalle 21.05, con liveblogging di PolisBlog, Giovanni Floris intervisterà il Presidente del Consiglio Enrico Letta. L'appuntamento che chiude la stagione del talk show avrà come tema centrale l'estate delle tasse.
Ospiti in studio saranno lo storico e sociologo francese Marc Lazar, il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, Simona Bonafè del PD, Anna Grazia Calabria del PdL, Marica Di Pierri di A Sud, il presidente di Legacoop Giuliano Poletti, il presidente di Rcs libri Paolo Mieli e il direttore del Giornale Alessandro Sallustri.
In apertura di puntata la consueta copertina satirica di Maurizio Crozza. La sigla del programma, invece, sarà interpretata dall'attore Peppe Servillo con il Solis string quartet.


Ballarò, puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO

Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO
Ballar�², puntata 9 luglio 2013 - FOTO

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO