Ipse dixit

Veltroni come Togliatti “incorona” il segretario del Partito socialista

Walter Veltroni, nel suo tentativo di recuperare le alleanze per evitare l’isolamento del Pd, all’Assemblea costituente di Roma pecca di eccesso di zelo.

Rivolgendosi ai socialisti e invitandoli a collaborare per una nuova opposizione al “caimano” Berlusconi, Veltroni nomina Riccardo Nencini come fosse già il nuovo leader dei socialisti.

Vista la propensione di quest’ultimo verso il Partito democratico è legittimo che il capo del Pd sostenga il socialista toscano in corsa per la segreteria al prossimo congresso. Appunto.

Veltroni si è spinto troppo in avanti, dato che i socialisti il loro nuovo segretario non l’hanno ancora eletto. Lo faranno a luglio, al prossimo congresso di Chianciano.

Insomma, Veltroni, come Togliatti cinquant’anni fa, incorona il segretario del Partito socialista. Senza curarsi dei socialisti.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO