Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013: la diretta di PolisBlog

Secondo appuntamento con il talk show di Nicola Porro.


Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
23.48 Finisce la puntata.
23.46 Dopo la domanda sul capitalismo di relazione, Ammar viene interrogato sul caso Corriere della Sera:

Io sono per un solo editore. Una persona che ama questo mestiere.


23.43 Berlusconi potrebbe fuggire in caso di condanna? "Deciderà lui, io ho fiducia nella magistratura". Ammar intanto chiede a Porro di suggerire a Fazio di invitarlo, per diminuire la dose di berlusconismo.
23.42 Per Ammar la democrazia italiana non è un buon esempio da esportare in Tunisia o in Egitto.
23.42 Ancora su Berlusconi:

Ho conosciuto sua mamma, so come vive. Rispetta ogni persona, non farebbe mai la violenza di pagare le donne. È un grande seduttore.

23.39 Ammar rivendica l'esclusiva di essere alleato arabo di Berlusconi. Sulle cene di Berlusconi:

Cene geniali. Io che ho fatto Hollywood non ho mai visto musica, balli, delicatezza...

23.36 Ammar dice che gli italiani sono i meno razzisti. I francesi lo sono molto di più. Poi su Papa Francesco:

È geniale, è una lezione di civiltà e umanismo.

23.35 L'imprenditore è convinto che non ci sia differenza tra la religione ebraica e cristiana.
23.34 Ben Ammar: "Per noi musulmani c'è compatibilità tra libertà, modernità e religione".
23.32 Per Ben Ammar l'errore di Mubarak, di Castro e di Gheddafi è essere rimasti al potere per troppo tempo.
23.30 L'intervista inizia da OnTv che ha dato voce alla piazza nei giorni delle proteste contro Morsi. L'imprenditore nega che ci sia stato un colpo di Stato.
23.27 Porro presenta un personaggio "favoloso": Tarak Ben Ammar. Introdotto da un ritratto video.

23.24 In onda un servizio di molti anni fa che racconta l'inaugurazione di alcune autostrade.
23.23 Ultimo intervento da Roma sull'Imu.
23.20 Sodano ritiene che i responsabili della situazione rifiuti a Napoli sono i sindaci, i prefetti e i commissari dal 1994 al 2010. Per Gelmini invece De Magistris ha la colpa per aver detto al termovalorizzatore a Napoli.
23.18 Ecco il collegamento telefonico con il vice sindaco Sodano. Il quale precisa che le immagini trasmesse da Virus non fanno riferimento alla situazione attuale di Napoli, dove da due anni (da quando è sindaco De Magistris) non ci sono rifiuti in strada.
23.15 Ancora collegamento da Giugliano, dove i cittadini insistono sul fatto che il problema non è rappresentato dai rifiuti solidi urbani.

L'inceneritore se lo vadano a fare in un altro luogo, non qui che è già contaminato.

23.14 Manfredi Catella racconta il progetto Porta Nuova a Milano. Intanto il vice sindaco di Napoli tra poco sarà in collegamento telefonico.
23.08 Una rappresentante dell'Ance lamenta lentezza da parte delle amministrazioni pubbliche che dilata i tempi tra la cantierizzazione del progetto e la sua realizzazione.
23.04 Porro si indigna perché in Italia non si fa un tubo perché nel nostro giardino non vogliamo niente.

23.01 Moretti crede che la colpa della situazione in Campania, dove in alcune parti la percentuale della differenziata è bassissima, sia delle istituzioni, intese come le amministrazioni locali.
22.59 Ancora proteste contro Porro: "Smettetela di dire balle. I cittadini hanno studiato e sanno che ci prendete in giro. Smettetela di parlare di rifiuti urbani. Sanno che dai rifiuti escono le nanoparticelle che finiscono nell'organismo".
22.58 Una rappresentante di Libera, Ilaria Ascione, prende la parola da Giugliano per raccontare la difficoltà di vivere la quotidianità in quel contesto.

Basta con la storia delle bonifiche. I rifiuti tossici devono cessare domattina.

22.52 Pubblicità.
22.47 Altro collegamento con la piazza dei "caschetti gialli".
22.46 Interviene un grillino per attaccare politica e lobby industriale. Poi dice che dei problemi giudiziari di Berlusconi "non ce ne frega un fico secco". Ed ancora:

Dei reati di Berlusconi non me ne frega nulla, i reati che ci ammazzano vanno in prescrizione in 5 anni.

22.44 Da Giugliano Porro è accusato di essere incompetente.

22.41 Porro mostra questo cartello e intanto da Giugliano (Napoli) le persone in collegamento protestano contro la trasmissione. Fischi e insulti perché finora il talk è stato sul nullo.

22.38 In studio Manfredi Catella, "imprenditore che ha portato in Italia 3 miliardi di euro in investimento".

22.31 Si passa ora al blocco delle opere. Pubblicità.
22.28 Telese ricorda a Gelmini che il tanto contestato patto di stabilità è stato votato anche dal Pdl.
22.26 Gelmini ribadisce che ci sono stati degli sforzi per tagliare la spesa pubblica. Ma bisogna fare di più e chiedere maggiore flessibilità in Europa.
22.22 Giannino sottolinea che in 10 anni la spesa pubblica è più che raddoppiata. Poi ricorda che negli ultimi anni i governi hanno alzato le imposte su reddito, patrimonio e indirette.

22.20 Gelmini lamenta il fatto che tagliare la spesa pubblica viene interpretato come un gesto contro i giovani. Altra necessità, secondo l'ex ministro, è tagliare le tasse.
22.15 Si torna in studio. Moretti ammette che il Pd deve riprendere la connessione con il Paese. Gelmini ammette che la leadership di Berlusconi ha reso il Pdl un po' più fragile dal punto di vista locale.
22.13 La base del Pd accusa il partito di non avere una linea politica unitaria.
22.08 Spazio anche ad Occupy Pd. Una rappresentante contesta la segreteria Epifani. Nella base del Pdl alcuni ritengono che il governo di larghe intese abbia penalizzato il partito.
21.59 In onda un servizio nel quale si ascoltano le parole di chi compone la base di Pd e Pdl. A Berlusconi viene rimproverato dai suoi poca concretezza e l'aver abbandonato le realtà locali.

21.58 In collegamento da Napoli l'associazione no all'inceneritore. Si torna anche a dare spazio all'Associazione Nazionale Costruttori da Roma.
21.54 Secondo Moretti Napolitano non ha alcuna intenzione di sciogliere le Camere finché non viene riformato il Porcellum.
21.51 Moretti dice di far parte di un gruppo non allineato nel Pd.

Ho ottimi rapporti con Matteo Renzi, è una risorsa importante. Sarebbe una stupidaggine fare un correntone contro qualcuno.

21.48 In onda un retroscena sulle divisioni interne al Pd. Secondo tale versione D'Alema voleva fare il segretario, ma è stato 'tradito' da Renzi.
21.46 Giannino ricorda che già Craxi è stato travolto dalla magistratura. Per il giornalista la legislatura sarà travolta dalle sentenze giudiziarie:

Se vogliono che il governo resti in piedi si deve trovare una soluzione politica prima.

21.45 Moretti ammette che la dirigenza del Pd è vecchia. Sull'ineleggibilità: "Noi non possiamo scegliere autonomamente, ci sono delle leggi. Bisogna cambiare quella legge vecchia".
21.42 Moretti: "Non possiamo continuare a fare una politica prevalentemente orientata a combattere una persona". Poi precisa che in Italia non c'è una dittatura della magistratura, ma esiste un conflitto di interessi che riguarda Berlusconi. La democratica assicura che la nuova generazione del Pd intende risolvere la questione del conflitto di interessi.
21.41 Gelmini racconta che Berlusconi in questo momento è "sereno" e continua a mettere al primo posto il Paese.

21.40 Telese: "Il M5S ha fatto un favore al Pdl perché i falchi non stanno vincendo. È inutile la linea dura. Sarebbe stato un normale gesto di galateo se Grillo non avesse gettato benzina sul fuoco".
21.37 Gelmini insiste nell'idea dell'eliminazione di un leader politico attraverso la via giudiziaria.
21.36 Anche la Gelmini precisa che la sospensione dei lavori parlamentari rientra nella prassi.
21.35 L'intervista a Beppe Grillo che invita "a fare pulizia". Intanto Letta ha appena detto che "se il Pdl minaccia l'Aventino, salta tutto".

21.33 Porro legge le dichiarazioni di Madia, cassazionista, che sembra dar ragione al Pdl. La Moretti definisce irricevibile la proposta di sospendere il Parlamento per tre giorni. Poi spiega che la richiesta fatta dal Pdl rientra nella normalità. Sul M5S:

Su tutti i provvedimenti, i decreti, ha presentato centinaia di emendamenti al sol fine di bloccare l'iter parlamentare.

21.31 Telese spiega che la Cassazione ha sempre lottato per evitare la prescrizione.
21.27 Un servizio racconta quanto avvenuto oggi in Parlamento. Per la Santanché è attentato alla democrazia quello messo in atto dalla Cassazione.

21.25 Per Moretti Berlusconi è stato inteso come un bersaglio politico, come un nemico da contrastare dalla sinistra per anni. La democratica ammette però che le vicende giudiziarie del Cavaliere hanno condizionato il Paese.
21.24 Gelmini invece ritiene che Berlusconi abbia visione politica, come dimostrebbe il governo Letta messo in piedi proprio per volontà del leader del Pdl.

21.22 Secondo Sgarbi Berlusconi non ha alcuna visione politica, ma ha messo in atto una vera e propria resistenza contro il fascismo giudiziario.

21.16 Il primo collegamento è con l'Associazione Nazionale Costruttori. Il Presidente Paolo Buzzetti si dice preoccupato per il blocco del Parlamento. Pubblicità. Intanto scopriamo che Luca Telese sarà tra gli ospiti.
21.13 La copertina è dedicata alla giornata convulsa in Parlamento oggi.

21.03 Per il Pd l'ospite in studio è Alessandra Moretti e non Alessia Mosca come inizialmente annunciato.

Questa sera su Rai2 a partire dalle ore 21.05 andrà in onda la seconda puntata di Virus - Il contagio delle idee, il talk show condotto da Nicola Porro.
Nell'appuntamento di stasera, seguito in liveblogging da PolisBlog, la discussione sarà incentrata sugli impedimenti burocratici che bloccano l'Italia delle imprese. Saranno raccontate le storie di imprenditori in difficoltà nel nord Italia, ma anche il Sud alle prese con l’annosa questione dei rifiuti che continua ad essere una emergenza ancora mai risolta. Molto probabilmente si parlerà anche del futuro del governo Letta, messo in pericolo dalla reazione del Pdl dopo la fissazione dell'udienza della Cassazione per il processo Mediaset a Berlusconi il 30 luglio.
Nicola Porro, che alla fine del talk intervisterà Tarak Ben Ammar, editore, produttore cinematografico e protagonista di tanti snodi importanti della vita economica italiana, ospiterà in studio Alessia Mosca del Pd, Mariastella Gelmini del Pdl, Oscar Giannino e Manfredi Catella.

Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO

Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO
Virus su Raidue, puntata 10 luglio 2013 - FOTO

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO