Venezuela: Snowden non ha confermato di voler ricevere asilo. Il Ministro degli Esteri gli invia un messaggio chiaro


Il Ministro degli Esteri del Venezuela, Elías Jaua, ha informato la stampa, questo martedì, che l'ex tecnico della Cia Edward Snowden:

non ha ratificato la sua intenzione di ricevere asilo in Venezuela. La prima cosa che dobbiamo augurarci è che egli manifesti questa intenzione e successivamente prendere contatti con il Governo della Federazione Russa per realizzarla

Il Ministro ha spiegato che il Presidente, Nicolás Maduro, ha manifestato la volontà di concedere asilo a Snowden a condizioni precise. Prima fra tutte quella che imporrebbe la permanenza dello statunitense in territorio venezuelano.
Per ora, ha aggiunto Jaua, Snowden si trova nell'area di transito dell'aeroporto di Mosca e ci sono ovvie difficoltà a concedere immediatamente l'asilo, ma ha anche rimarcato come il Venezuela sia determinato ad "attivare tutti i meccanismi previsti", qualora l'ex agente della Cia desse un segnale chiaro.

Il Ministro ha anche confermato che gli Usa hanno inviato al Venezuela diverse comunicazioni, nelle quali il Governo Maduro viene esortato, qualora si verificassero le condizioni, a concedere immediatamente l'estradizione di Snowden.
La risposta del governo venezuelano, secondo quanto dichiarato da Jaua, è stata la seguente:

Abbiamo risposto che noi siamo obbligati dal diritto internazionale ad offrire protezione umanitaria a chi la solleciti e che tutti gli Stati terzi coinvolti sono obbligati a rispettare l'asilo concesso da qualsiasi nazione

Successivamente in un'intervista a Telesur, il Ministro si è mostrato ancora più risoluto sulla questione dell'asilo. Alla domanda "E se ci fossero conseguenze?", la risposta è stata chiara "Non credo, ma se ci fossero siamo pronti ad affrontarle".

Che la decisione del Venezuela di accogliere Snowden non sia semplice propaganda è sempre più palese. Maduro, attraverso il suo Ministro degli Esteri, ha mandato un messaggio inequivocabile allo statunitense e al Governo russo. Attendiamo le prossime mosse.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO