Irlanda, storico sì all’aborto

Dopo una lunga maratona parlamentare, la proposta di legge del premier Edna Kenny è approvata: sarà possibile interrompere la gravidanza in caso di pericolo di vita

Anche l’Irlanda dice sì all’aborto. Lo ha deciso ieri il Parlamento, con una scelta che, in uno dei Paesi più cattolici del mondo, rappresenta una sorta di rivoluzione politico-sociale. La legge passa, ma con una restrizione che limita in maniera totale gli aspetti decisionali: la madre deve essere in pericolo di vita.

La Camera bassa ha approvato la legge proposta dal premier Enda Kenny con 127 voti a favore e 31 contrari. L’approvazione della Protection of Life During Pregnancy Bill è stata piuttosto controversa, attirandosi sia le critiche dei sostenitori dell’aborto che quelle di chi ne voleva la legalizzazione.

Il voto è stato una vera e propria maratona iniziata mercoledì 10 luglio e chiusasi (dopo una breve pausa) alla mezzanotte di oggi, venerdì 11 luglio: il confronto è stato duro, con manifestazioni da entrambe le parti. Malgrado la proposta di legge fosse stata fatta dal premier, l’introduzione dell’aborto ha creato parecchi malumori in seno alla coalizione che guida il Governo da due anni.

Il premier Edna Kenny (nella foto insieme a Barack Obama) ha dovuto espellere dal gruppo del Fine Gael ben cinque parlamentari che avevano espresso parere contrario alla legge.

Ad accelerare l’approvazione della legge è stato il decesso, avvenuto nove mesi fa, di una giovane donna alla quale un ospedale irlandese aveva rifiutato l’interruzione di gravidanza nonostante fosse in corso un aborto spontaneo. In quel momento la vita della giovane non sembrava in pericolo, ma dopo qualche giorno la situazione era precipitata in seguito a sepsi.

Nel 1992 la Corte Suprema irlandese aveva stabilito che una donna potesse avere il diritto di abortire qualora la sua vita fosse in pericolo, ma questa decisione non era mai diventata legge.

L’unica roccaforte antiabortista nell’Unione Europea resta Malta dove l’interruzione di gravidanza non è consentita in alcun caso.

Via | BBC

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO