Usa: principessa saudita accusata di traffico di esseri umani

La principessa avrebbe portato, a maggio negli Stati Uniti, una donna kenyota, controllandola con la confisca del passaporto.

Principessa arrestata

E' stata identificata come una delle moglie del principe saudita Abdulrahman bin Nasser bin Abdulaziz al Saud. Meshael Alayban è nei guai dopo essere stata accusata di traffico di esseri umani. Avrebbe infatti costretto una cittadina del Kenya a lavorare 16 ore al giorno, sette giorni su sette. Lo riferisce il Los Angeles Times, che parla della vicenda in modo approfondito.

A identificare la donna sono stati i procuratori della contea di Orange, in California. La principessa avrebbe portato, a maggio negli Stati Uniti, una donna kenyota, controllandola con la confisca del passaporto. Alayban è accusata anche di aver tenuto in schiavitù quattro donne provenienti dalle Filippine, sempre attraverso il ritiro del passaporto.

La 30enne del Kenya era stata inizialmente assunta nel suo Paese, come dipendente della principessa. Per un anno aveva lavorato per lei in Arabia Saudita, prima di sbarcare negli Stati Uniti. I procuratori californiani sostengono che le era stato promesso uno stipendio di 1.600 dollari al mese. In realtà. le sarebbero stati dati solo 200 dollari al mese.

La principessa saudita è stata arrestata, ma si presume che verrà rilasciata grazie a una cauzione di ben cinque milioni di dollari. Se arriverà la condanna di traffico di esseri umani, però, non basterà il suo titolo a salvarla. In questi casi, infatti, la legge americana prevede fino a dodici anni di carcere. E Meshael Alayban dovrà rassegnarsi a passarli tutti in galera.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO