Bertolaso: "A Chiaiano la discarica si farà"

Tre mesi. Questi i tempi di fattibilità della discarica a Chiaiano secondo il sottosegretario all'emergenza rifiuti Guido Bertolaso. Ecco la dichiarazione rilasciata all'uscita dall'incontro con le istituzioni locali in prefettura, seguita dalla chiosa diplomatica "ma il confronto continuerà". Fa bene Bertolaso a non inasprire i toni, ma risulta più che evidente che la decisione è stata presa e non ci saranno passi indietro, al fine di cominciare a raccogliere i rifiuti il prima possibile, partendo "con un piano di raccolta differenziata serio, realistico già a partire dalla fine del mese di luglio".

Altre concessioni alla popolazione locale saranno il limite a mille tonnellate giornaliere, trasportate solo da mezzi piccoli e in orari ridotti, e nessuna sostanza pericolosa al di là dello sversamento di "tal quale" e in linea di massima di percentuali molto più alto di secco rispetto all'umido. Il rapporto secco-umido crescerà ulteriormente a favore del primo col passar del tempo "proprio per venire incontro a quelle che sono le richieste e per limitare i disagi".

Fin qui la carota, mentre per quanto riguarda il bastone si chiarisce che la discarica di Chiaiano sarà, come previsto, presidiata dall'Esercito e dalle forze dell'ordine, essendo stata dichiarata zona d'interesse strategico. Ci si augura dunque che non verranno più tollerate proteste che vadano a inteferire con i termini previsti, dilatando ulteriormente i tempi già fin troppo lunghi dell'operazione.

Foto: pressagency.it

La reazione dei manifestanti (ieri circa 200 al presidio in piazza di via Cupa dei Cani) sono per ora improntate alla prudenza, in attesa che i rappresentanti della protesta riferiscano a loro volta sull'esito dell'incontro, ma l'impressione è che cominci a serpeggiare una certa rassegnazione. Da parte nostra la speranza è che dopo anni si possa finalmente cominciare a risolvere la crisi, ma viste le innumerevoli disillusioni del passato, sarà meglio attendere di vedere qualcosa di concreto.

Certo che se si cede stavolta, e per giunta di fronte a un numero così esiguo di protestatari, per Napoli il destino è segnato. Chiaiano ha una forte valenza simbolica, e rappresenta l'ultima speranza di potere (ma soprattutto volere) risolvere l'emergenza rifiuti. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi di una giornata che potrebbe annunciarsi cruciale.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO