Spagna: ecco gli sms di Rajoy sui fondi neri, opposizione chiede le dimissioni

Gli sms sono un fitto scambio di messaggi tra il premier e l'ex tesoriere del Partito Popular, Luis Barcenas. La dimostrazione scritta che Rajoy sapeva esattamente cosa avveniva sotto i suoi occhi

Sapeva dei fondi neri

Il quotidiano spagnolo El Mundo ha pubblicato alcuni sms del premier Mariano Rajoy, dai quali si deduce che il politico iberico era al corrente di finanziamenti illegali all'interno del suo partito, mentre ricopriva un incarico pubblico in un precedente governo. L'opposizione è subito insorta, chiedendo le dimissioni immediate del capo del governo.

Gli sms sono un fitto scambio di messaggi tra il premier e l'ex tesoriere del Partito Popular, Luis Barcenas. La dimostrazione scritta che Rajoy sapeva esattamente cosa avveniva sotto i suoi occhi, cosa che finora il politico ha sempre negato. Il segretario generale del Partito socialista Psoe, Alfredo Pérez Rubalcaba, ha chiesto che il premier lasci immediatamente la carica istituzionale.

"Di fronte alla situazione politica insostenibile che la Spagna sta attraversando, il Partito socialista si vede costretto a esigere le dimissioni immediate del capo del governo, Mariano Rajoy": queste le dichiarazioni in conferenza stampa a Madrid di Alfredo Perez Rubalcaba. Non è la prima volta che i socialisti iberici chiedono le dimissioni del premier.

La prima volta a gennaio, quando esplose lo scandalo sull'onda delle rivelazioni della stampa. Rajoy respinse con forza le accuse, così come la richiesta di lasciare la poltrona. "Da allora - ha detto ancora Rubalcaba -il comportamento del signor Rajoy di fronte a questa vicenda si può riassumere in modo semplice: nessuna spiegazione, menzogne e, da quello che apprendiamo oggi, connivenza. Una connivenza grave".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO