Papa Francesco istituisce una commissione per tagliare i costi in Vaticano

Altro passo di papa Francesco verso la trasparenza in Vaticano: con un chirografo ha istituito la Pontificia Commissione referente di studio e di indirizzo sull’organizzazione della struttura economico-amministrativa della Santa Sede.

Papa Francesco istituisce una commissione per tagliare i costi in Vaticano

Con una commissione composta da otto persone (sette laici e l’unico monsignore a fare funzioni da segretario) papa Francesco continua la sua opera di riforma del Vaticano e, in particolare, della questione economica.

Pochi giorni dopo aver creato una Commissione referente sullo IOR ne ha oggi istituita un’altra “sull’Organizzazione della struttura economico-amministrativa della Santa Sede”. Scopo di questa nuova Commissione è quella di “preparare riforme nelle Istituzioni della Santa Sede finalizzate a una semplificazione e razionalizzazione degli Organismi esistenti e a una più attenta programmazione delle attività economiche di tutte le amministrazioni vaticane”.

Come per l’altra commissione d’inchiesta (quella sull’Istituto per le Opere di Religione) anche per questa non c’è segreto d’ufficio che tenga dinanzi agli incaricati:

il segreto d’ufficio ed altre eventuali restrizioni stabilite dall’ordinamento giuridico non inibiscono o limitano l’accesso della Commissione a documenti, dati e informazioni necessari.

Non solo: per evitare che ci sia qualche scheletro negli armadi, papa Francesco ha disposto quanto segue:

La Commissione Ci tiene informati sul suo lavoro e Ci consegna gli esiti dello stesso. Essa è tenuta a depositarCi l’intero archivio cartaceo e digitale alla conclusione del suo mandato.

Infine, i sette laici (e il monsignor segretario, naturalmente) potranno collaborare con gli otto cardinali che stanno lavorando alla riforma della Curia Romana: un’azione a tutto tondo e da più punti di vista, in modo che nulla sia lasciato fuori.

I membri della commissione

Come ogni commissione vaticana, anche questa per la trasparenza delle spese respira aria internazionale: ci sono due francesci, due spagnoliun italiano, un singaporiano e un tedesco. Ecco i loro nomi:


  • Dott. Joseph F.X. Zahra (Malta), Presidente

  • Rev.mo Mons. Lucio Angel Vallejo Balda (Segretario della Prefettura degli Affari Economici), Segretario

  • Sig. Jean-Baptiste de Franssu (Francia)

  • Dott. Enrique Llano (Spagna)

  • Dott. Jochen Messemer (Germania)

  • Sig.ra Francesca Immacolata Chaouqui (Italia)

  • Sig. Jean Videlain-Sevestre (Francia)

  • Sig. George Yeo (Singapore)

L'unica italiana è Francesca Immacolata Chaouqui, nata in provincia di Cosenza da madre italiana e padre francese di origine marocchina. Dopo gli studi in Giurisprudenza a Roma, si è sposata con Corrado Lanino che per anni ha lavorato in Vaticano. Francesca Immacolata Chaouqui ha trent'anni e si occupa di relazioni pubbliche e comunicazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO