Del Turco condannato per tangenti nella sanità

Sentenza di primo grado: 9 anni e 9 mesi. Il pm aveva chiesto una pena più severa.

Ottaviano Del Turco, ex governatore dell'Abruzzo, è stato condannato a nove anni e nove mesi nella sentenza di primo grado del Processo Sanitopoli che si tiene a Pescara. La questione risale al 2008 e riguarda presunte tangenti nella sanità privata abruzzese. La richiesta del pubblico ministero era stata di 12 anni.

Del Turco è stato contattato dall'Ansa: "Per ora non dico nulla. Sulle sentenze prima si riflette poi si parla". Anche se ci sarà un "appello sicuro", come ha confermato proprio l'ex governatore. Cinque anni fa erano stati arrestati, oltre a Del Turco, assessori, consiglieri regionali e manager pubblici e privati con accuse che vanno dall'associazione per delinquere alla corruzione, all'abuso, alla concussione, al falso, alla truffa, al riciclaggio.

25 in totale le persone che dovranno essere giudicate, tra cui l'ex patron della casa di cura privata Villa Pini, Vincenzo Maria Angelini, dalle cui rivelazioni partì tutta l'inchiesta. L'imprenditore nel processo è sia imputato che parte lesa e ha dichiarato di aver pagato tangenti per circa 15 milioni di euro, in cambio di agevolazioni, ad alcuni amministratori pubblici regionali di centrosinistra e di centrodestra. Il nome di Del Turco saltò fuori proprio dalle dichiarazioni agli inquirenti.

Secondo l'accusa dal 2003 al 2008 - prima durante l'amministrazione Giovanni Pace e poi sotto - Del Turco il diffuso malaffare nella gestione regionale ha portato al tracollo della sanità.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO