"Casaleggio ha ragione", parola del ministro Delrio

"La situazione è al limite della rabbia", il ministro d'accordo con il guru del Movimento 5 Stelle.

Quando era Umberto Bossi a parlare di fucili, nessuno osava dargli ragione. Ma si sa, i tempi erano diversi e non c'era certo una crisi economica spaventosa ad attanagliare il paese. E infatti, adesso che a parlare nuovamente di fucili è prima stato Beppe Grillo nella conferenza stampa dopo l'incontro con Napolitano, seguito da Gianroberto Casaleggio - che ha parlato di "rivolte che la politica non saprà controllare" - arriva Graziano Delrio, ministro agli Affari Regionali, a dare ragione al guru pentastellato.

"Ha detto una cosa vera, abbiamo una situazione che è al limite della rabbia". L'ex sindaco di Reggio Emilia, renziano doc ed esponente del Partito Democratico trova così un filo comune con il guru del Movimento 5 Stelle, mentre si trovava a Modena per parlare a un convegno sulle infrastrutture: "Lo dico in un giorno molto triste in cui è morta Laura Prati, reduce dalla Sardegna e dalla Calabria, dove ci sono sindaci minacciati e dove nei Comuni che non sono sciolti per mafia ci sono dimissioni tutti i giorni. Non è un grido di allarme che ha lanciato Casaleggio per primo, sono alcuni mesi che noi diciamo che sarà un autunno molto difficile".

Magari un modo per evitare questa rabbia potrebbe passare da qualche decisione forte in campo economico, in materia di Iva e Imu ma non solo. "Le regole del Patto di Stabilità hanno depresso gli investimenti e portato più problemi con il lavoro e con il Pdl. Imu e Iva sono importanti, non le sottovalutiamo, ma per creare lavoro serve lo sblocco del Patto di Stabilità, lo sblocco dei cantieri. Queste sono cose decisive, così come lo sono i pagamenti della pubblica amministrazione alle imprese, perché il vero motore del paese sono le imprese".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO