CdM: via libera al Ddl del ministro Lorenzin su fumo, sperimentazione medica e sicurezza alimentare

Via libera in Consiglio dei Ministri al disegno di legge firmato dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin su fumo, riforma degli Ordini professionali, sperimentazione medica e sicurezza alimentare.

13.30 - Il ministro Lorenzin ha corretto il rito e precisato che decidere sul divieto di fumo in auto in presenza di bambini o di donne incinte sarà lasciato al dibattito parlamentare e non al disegno di legge approvato oggi in Consiglio dei Ministri:

Abbiamo dibattuto sull'opportunità di una norma innovativa diffusa in paesi europei ma preferiamo che ci sia un dibattito parlamentare che sensibilizzi l'opinione pubblica.

E' stato approvato oggi in Consiglio dei Ministri un disegno di legge firmato dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che tocca temi già discussi nella precedente legislatura ed esclusi dal decreto Balduzzi del 2012. Il nome spiega già molto: "Disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, di riordino delle professioni sanitarie e formazione medico specialistica, di sicurezza alimentare, di benessere animale, per la promozione della prevenzione e di corretti stili di vita".

Quello che senz'altro salta subito all'occhio è la stretta sul fumo, che rientra nella parte sui corretti stili di vita. Il provvedimento prevede infatti il divieto di fumo nelle aree aperte degli istituti scolastici e nelle automobili in presenza di minori o di donne in gravidanza.

Non si salvano nemmeno gli "svapatori", quei milioni di italiani che hanno detto addio al fumo e si sono rivolti alle sigarette elettroniche. Il ddl prevede il divieto di utilizzo delle e-cig in tutti i locali chiusi e in tutte le scuole. Vietato, inoltre, il loro utilizzo da parte dei minorenni, con tanto di importanti sanzioni - da 1.500 e 9 mila euro - per chi le vende loro.

Sempre per quanto riguarda le sigarette elettroniche, sono in programma nuove norme sulle etichette delle confezioni dei liquidi che contengono nicotina e avvertenze sui rischi per la salute. Spetterà ad un apposito decreto stabilire le modalità e i criteri di regolamentazione della pubblicità per le sigarette elettroniche.

Le altre novità proposte nel DDL

Il ddl Lorenzin prevede anche una riforma degli Ordini professionali: confermando gli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, dei veterinari e dei farmacisti, il disegno prevede la costituzione degli Ordini degli infermieri, delle ostetriche, dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione

Gli Ordini verranno definiti come organi sussidiari dello Stato, avranno autonomia patrimoniale, finanziaria, regolamentare e disciplinare e saranno tutti sottoposti alla vigilanza del ministero della Salute. E' previsto un inasprimento delle pene per chi esercita abusivamente la professione sanitaria e sono in programma anche nuovi decreti legislativi per il riassetto delle norme vigenti in materia di sperimentazioni cliniche dei farmaci per uso umano.

Nel disegno di legge c'è spazio anche per i cani, con una delega al Governo ad ad adottare una disciplina organica in materia di tutela dell'incolumità delle persone relativamente all'aggressione dei cani e il divieto di utilizzo e detenzione di esche e bocconi avvelenati.

L'esecutivo dovrà stabilire dei criteri per poter avere un cane e una serie di comportamenti che i proprietari dovranno tenere nel rispetto degli altri.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO