Francia 2012 - Mélenchon e il Fronte di Sinistra verso la Presa della Bastiglia

Le elezioni presidenziali, nel 2012, non movimenteranno soltanto il quadro politico americano. Anche la Francia andrà alle urne: il primo turno è previsto per il 22 aprile 2012, il secondo per il 6 maggio.

Oltre ai big in corsa, favoriti per il testa a testa, ci sono anche altri candidati che cercheranno di conquistare voti e visibilità. Uno di loro si chiama Jean Luc Mélenchon, è stato benzinaio, giornalista e ministro socialista, per poi lasciare il Psf buttandosi decisamente a sinistra. Oggi Mélenchon è il candidato del Fronte di Sinistra, che domani manifesterà a Parigi al grido di Riprendiamo la Bastiglia.

Il titolo della giornata non è esagerato, se si considera il programma di riforme portato avanti dal Fronte: superamento della V Repubblica, revisione dei poteri del presidente della Repubblica e rilancio della centralità del Parlamento, revisione della Costituzione, nuovi diritti sociali per i cittadini, convocazione dell'Assemblea costituente... Insomma un programma piuttosto ambizioso, che non ha molte possibilità di essere concretizzato.

In compenso, stando al Corriere, il Fronte e il suo candidato veleggiano intorno all'11% dei consensi, col rischio, se la marea continuasse a montare, di mettere in ombra l'uomo della destra, Marine Le Pen e soprattutto di togliere voti e quindi possibilità di vittoria al socialista Hollande.

Ad oggi, secondo Le Parisien, Sarkozy e Hollande sarebbero in sostanziale parità nei sondaggi, intorno al 30%. Le Pen arriverebbe al 15% e Mélenchon al 10%.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO