Silvio Berlusconi assolto o condannato? In ogni caso una discontinuità

Quale che sia l'esito della riunione in camera di consiglio della Corte di Cassazione, chiamata a pronunciarsi sul ricorso di Berlusconi nell'ambito del processo Mediaset, gli scenari politici saranno complessi.

Berlusconi condannato o Berlusconi assolto? Magari ci sarà una via di mezzo, ma intanto Renata Polverini mette le mani avanti in collegamento in diretta su La7, dove Enrico Mentana sta facendo uno speciale-maratona in diretta per seguire la sentenza del processo Mediaset, giunto alle battute finali, visto che la Corte di Cassazione è riunita in camera di consiglio.

L'esito, ovviamente, è ancora incerto, e potrebbero configurarsi, appunto, situazioni ibride, fra i possibili scenari (per esempio, il rinvio parziale alla Corte d'Appello).

Ma facciamo finta che la realtà sia binaria: condannato o assolto.

In ogni caso, spiega l'ex governatrice della Regione Lazio, dimessasi a suo tempo in seguito agli scandali che hanno travolto la sua giunta, ci sarà una discontinuità.

Una discontinuità per il Partito Democratico in caso di assoluzione. Una discontinuità per il Pdl in caso di condanna.

In verità, quel che provavamo ad argomentare qualche giorno fa, andava in un'altra direzione: in caso di condanna, la discontinuità riguarderebbe anche il Partito democratico, costretto a fare i conti con la sua partecipazione attiva al governo Letta, evidentemente in compagnia dei berluscones.

Comunque vada, sarà complesso, insomma.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO