Fiducia nel governo: la Cancellieri è prima, ma calano Fornero e Monti

Cancellieri Fornero

L'effetto "articolo 18" colpisce il governo, e in particolare Elsa Fornero: non solo Luca Telese l'ha ribattezzata "Cattivero", e il senatore leghista Mezzatorta l'ha chiamata in aula "Frignero" (scusandosi poi per il lapsus), ma adesso anche il sondaggio mensile di Ipr Marketing la boccia senza appello.

Nella rilevazione che l'istituto di ricerca pubblica alla fine di ogni mese, il ministro del Welfare ottiene la fiducia del 46% degli intervistati, con un calo di 3 punti rispetto al mese scorso, e di ben 12 dal primo sondaggio, risalente al mese di dicembre, poche settimane dopo il giuramento. In quell'occasione la percentuale di italiani che esprimeva fiducia nella Fornero era il 58%.

Per quanto riguarda la fiducia verso Mario Monti, il 55% dichiara di averne "Abbastanza/molta", con un calo di 4 punti rispetto a febbraio, mentre aumenta quasi della stessa misura la percentuale di chi ha poca o nessuna fiducia nel premier. Anche il consenso nei confronti del governo nel suo complesso è in calo di 3 punti e si ferma esattamente al 50%. Il 38% degli italiani non ha fiducia nell'esecutivo, mentre il 12% non esprime un'opinione.

A guidare la classifica (che non comprende i ministri meno conosciuti) è la titolare degli Interni Anna Maria Cancellieri con il 55% dei consensi, stabile sin dal suo insediamento. Al secondo posto un ex aequo per Corrado Passera e Andrea Riccardi. Il primo guadagna un punto rispetto a febbraio e ben 7 rispetto a dicembre (nonostante nell'ultimo periodo sia piuttosto defilato), mentre il ministro per la Cooperazione internazionale rimane saldo al 53% nonostante la minaccia di una mozione di sfiducia del Pdl nei suoi confronti.

Calano anche la guardasigilli Paola Severino (che sconta forse i continui rinvii della legge anti-corruzione) e il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda: per entrambi la fiducia degli italiani si ferma al 49%. Più bassa, ma stabile, la fiducia per il ministro dell'Istruzione Profumo (43%) e dell'Ambiente Clini (36%).

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO