Tremonti Hood si è dimenticato della Sanità e Berlusconi si è scordato la petizione firmata... Torna il ticket da 10 euro.


Venerdì 26 gennaio 2007, durante una manifestazione organizzata al teatro Capranica di Roma, il capo dell'opposizione firmò una petizione contro un provvedimento odioso, i ticket sanitari da 10 euro sulle prestazioni specialistiche.

Il leader della coalizione di minoranza appose la sua firma sotto un testo che recitava: E’ l’ennesima ingiustizia. Si colpiscono come al solito i cittadini in cerca di servizi e di servizi essenziali come la salute. Si pretende che i cittadini provvedano all’autodiagnosi, in qualche modo sostituendosi ai medici. E’ una tassa ingiusta. Si chiede ai cittadini di mettere mano al portafoglio ogni volta che si fa uso di una struttura sanitaria, per la quale gli stessi cittadini sono già stati tassati.

Il politico in questione era Silvio Berlusconi (oggi presidente del Consiglio), la campagna era stata lanciata dai Circoli della libertà di Michela Brambilla (oggi sottosegretario) e il ministro che oggi sta facendo ingoiare alle Regioni il ritorno dei ticket sanitari è Raffaele Fitto (già presidente della Regione Puglia per Forza Italia).

La favola della riduzione delle tasse sembra non avere un lieto fine...


  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO