Movimento 5 Stelle: Beppe Grillo e Casaleggio separati in casa?

Uno oltranzista del "no" a nessuna alleanza. L'altro, dietro le smentite, più possibilista verso soluzioni di tipo nuovo. All'orizzonte il bivio del M5S.

Beppe Grillo contro Gianroberto Casaleggio, e viceversa. Non è una certezza, ma un sospetto basato su alcuni fatti e che prima che eventualmente esca alla luce del sole necessita ancora di tempo. Ma che tra i due fondatori del Movimento 5 Stelle ci siano dei disaccordi di fondo è abbastanza evidente.

Il guru a 5 Stelle è un oltranzista del "no" a nessuna alleanza, lo ha chiarito mille volte e in una maniera, se possibile, ancora più netta di quanto abbia fatto Beppe Grillo. L'ultima volta in un'intervista rilasciata a Wired: "Andare al governo è l’unica cosa che conta. Ci andremo da soli anche grazie alla disgregazione che stanno vivendo per motivi diversi le altre forze politiche. Quindi con il 51% dei voti".

Beppe Grillo sostiene la stessa linea? No. Tanto che adesso si comincia a parlare della possibilità di un governo della società civile sostenuto dal Movimento 5 Stelle e "da chi ci sta". Quindi non da soli. Ma c'è di più: il leader carismatico del M5S è stato intercettato qualche giorno fa ad Arzachena mentre colloquiava liberamente con l'ex sindaco del paese (esponente del Pd), dicendo cose tipo: “Se non faccio niente, la rete non me lo perdonerà. È un casino, ma stavolta sarebbe difficile dire di no come a marzo".

Il tutto è stato tempestivamente smentito. Ma è difficile immaginare che Tommaso Ciriaco, il giornalista di Repubblica che ha pubblicato l'articolo, si sia inventato tutto di sana pianta. Più facile pensare che Beppe Grillo abbia dei dubbi ma che assolutamente non sia pronto a renderli ufficiali. Un po' perché un'alleanza col Pd sarebbe pesante da digerire da parte del partito (secondo l' ultimo sondaggio Ipr più del 50 per cento dell'elettorato M5S è favorevole ad un governo di scopo col Pd); un po' perché un eventuale governo della società civile sarebbe una soluzione molto più vicina allo spirito del M5S; un po' perché Casaleggio di sicuro non accetterebbe mai.

E veniamo quindi al punto: Casaleggio e Beppe Grillo sono separati in casa? Di sicuro il guru è molto più attivo sul fronte mediatico di quanto non sia stato in precedenza. E la sensazione che voglia dettare la linea apertamente per impedire fughe in avanti di Grillo c'è.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO