Veltroni corteggia i Verdi: “Presto una convention insieme”

Il Pd è dilaniato dalle correnti. Ce lo ha spiegato benissimo Massimo Falcioni nella sua nota politica “Ore 12” qualche giorno fa. Oggi a Roma, ad esempio, si riuniscono gli “EcoDem” di Ermete Realacci.

Quale occasione migliore, allora, per corteggiare i Verdi di Pecoraro Scanio? Veltroni sale sul palco e annuncia: “Presto organizzeremo una convention aperta a tutti i soggetti che si occupano di ambiente e ai Verdi. Pensiamo alla possibilità di coniugare i capisaldi della propria storia con lo sviluppo moderno”.

La tecnica è vecchia: fare fronte comune contro l’avversario. E così, il leader del Pd, demonizza il governo accusandolo di “scarsa sensibilità sui problemi dell'ecologia e dello sviluppo sostenibile”. Di più: “A parte il ministro per l'Ambiente, - attacca il segretario dei democratici - nessun esponente del governo ha alcuna sensibilità ambientale, a partire dal presidente del Consiglio che non sa di cosa stiamo parlando”.

La caccia è aperta. Ma una domanda viene spontanea: che senso ha andare in cerca di alleati se poi, al proprio interno, il Partito Democratico si frammenta sempre più giorno dopo giorno?

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO