Massimo D'Alema a Berlusconi: «Si può svolgere un ruolo politico fuori dal Parlamento». Come Grillo

In un'intervista al Messaggero, l'ex leader pidiessino e anima della bicamerale fallita, parla del "caso dell'estate".

Massimo D'Alema torna a parlar di politica nazionale, sul Messaggero di Ferragosto. E lo fa parlando, ovviamente, del caso dell'estate – solamente smorzato dalla nota di Napolitano e dal provvisorio silenzio berlusconiano –, la condanna con conseguente grand guignol pidiellino. 

D'Alema, indirettamente, dà un consiglio – peraltro l'unico praticabile – a Berlusconi.

«Si può svolgere un ruolo politico anche fuori dal Parlamento. Beppe Grillo non è parlamentare, eppure è il leader indiscusso del suo movimento».

D'altro canto, l'assunto di partenza è persin condivisibile, ai confini della banalità (come tutte le dichiarazioni che riverberano il le-sentenze-si-rispettano):

«E poi cosa dovremmo fare? Creare un precedente per cui se qualcun altro si dovesse trovare in una condizione di incandidabilità, potrebbe pretendere una leggina ad hoc? Cose senza senso. La legge è uguale per tutti e non va plasmata in base alle esigenze personali».

E siccome è Ferragosto, D'Alema gioca al gioco del se-fossi.

«Se fossi Berlusconi scioglierei l'enigma, dimettendomi da parlamentare. Magari negoziando forme alternative per scontare la pena che siano compatibili con l'esercizio di un ruolo politico. Aggiungo un piccolo particolare: ora ci stiamo affannando intorno alla sentenza della Cassazione, ma - senza anticipare giudizi che spettano alla magistratura - cosa accadrà quando arriveranno le sentenze per la vicenda Ruby e per la vicenda napoletana in cui sembrano esserci prove evidenti della corruzione dei parlamentari?».

Altra verità fin banale: tutti i processi di Berlusconi li abbiamo elencati più e più volte. E il 16 di ottobre si comincia con l'udienza preliminare del processo per corruzione nei confronti del senatore De Gregorio.

In definitiva, secondo D'Alema, che, smesso di parlar di sinistra, si trova a dar consigli alla destra, il Pdl dovrebbe smetterla di cercare di salvare giudiziariamente Berlusconi e preoccuparsi della leadership.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO