È morto Maurizio Cevenini

maurizio cevenini suicidio bolognaSi è suicidato Maurizio Cevenini. Esponente di punta del Pd di Bologna si è lanciato dal palazzo dell'Assemblea Regionale dell'Emilia Romagna, a quanto riporta il Corriere di Bologna da un terrazzo di Viale Aldo Moro. Nella bio che si legge sul blog che teneva sul Fatto

Sono nato a Bologna il 22 luglio del 1954, e da allora non mi sono quasi mai spostato. Odio le vacanze e i viaggi, amo restare nella mia città, anche quando è deserta perché sono tutti al mare.La mia attività politica è iniziata negli anni 70: allora feci la mia prima tessera di partito, ovviamente il Pci, e distribuivo copie dell’Unità, casa per casa.

Amatissimo in città, soprannominato "mr preferenze", alle elezioni regionali 2010 ne prese 19.106, mentre nel maggio 2011 alle comunali ne raccolse 13.249.

Candidato sindaco a Bologna, decise di ritirarsi in seguito a un attacco ischemico. La lettera che scrisse ai suoi elettori fece commuovere mezza Bologna, si trova sull'edizione bolognese del Corriere:

«Care bolognesi e cari bolognesi, la mia corsa si ferma qui. All'inizio della salita una caduta ha portato i medici, che mi hanno rimesso in sella, a consigliarmi di rallentare il ritmo. Mi sono consultato con la mia famiglia, gli amici e il mio partito e ho scelto di ritirarmi perché lo choc che ho avuto dopo questo malore è stato forte. Chi ambisce a diventare sindaco deve avere un senso di responsabilità superiore alla media perché il ruolo di un sindaco è unico e insostituibile e in coscienza bisogna essere certi di portarlo a compimento. Questa certezza oggi oggettivamente non me la sento dentro. Lo dico a malincuore, con l'immenso dolore che provo per dover rinunciare al sogno di una vita (...)»

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO