Monti "richiamato" da Berlusconi fa dietrofront e loda il precedente governo.

Film in tre tempi. Primo tempo: il premier Monti attacca il precedente governo per le gravi conseguenze della crisi. Secondo tempo: l’ex premier Berlusconi va su tutte le furie, chiama il premier prof al telefono, chiedendogli chiarimenti e … scuse. Terzo tempo: il capo del governo, richiamato all’ordine dal Cavaliere, fa subito dietrofront lodando l’esecutivo di B&B.

«Il governo precedente ha fatto molto in termini di riforme strutturali ma noi crediamo,così come lo credono i mercati e la Ue, che l'Italia ora debba fare di più».

E' questa la replica del presidente del Consiglio Mario Monti all'Istituto dell'Università europea di Firenze, dopo le polemiche di ieri a mezzo stampa tra l'attuale e l'ex premier, che ieri lamentava di essersi dimesso «per il bene del Paese, per sostenere questo governo» e in cambio di aver ricevuto da Monti «la croce addosso».

Insomma, tutti colpevoli, nessuno colpevole. Il Cav, il Senatur, il Trota e l’allegra compagnia del giro dei magnaccioni si sono dati da fare per il bene degli italiani. Mentre pensionati, lavoratori, disoccupati, piccoli imprenditori scialacquavano.

Cosa aspetta Bersani a tirar su la cornetta del telefono? O a staccare la spina?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO