Ore 12 - Tonfo Merkel e crisi Grecia? Subito Borse ko!

altroE’ vero: un colpetto di tosse a Berlino crea un terremoto oltreoceano. O viceversa. O anche, restando nel vecchio continente, un risultato elettorale territoriale in Germania provoca il panico in Borsa.

Infatti, sono pesanti le borse europee dopo la sconfitta elettorale della Cdu di Angela Merkel nel Nordreno-Westfalia, un (nuovo) disco rosso alla politica di austerità della cancelliera tedesca.

Non bastasse, a tenere giù i listini sono anche le rinnovate scommesse su un'uscita di Atene dalla zona euro mentre oggi è attesa la riunione dell'Eurogruppo che avrà sul tavolo proprio i piani di austerity della Grecia, oltre che della Spagna. Il quadro, più che ballerino, è fosco.

Parigi cede l'1,74%, Londra lo 0,86%, Piazza Affari l'1,78% e Madrid il 2,16%, mentre Francoforte lascia sul campo l'1,24%. Lo spread Btp-Bund riprende a correre e risale sopra quota 420 punti. Bonos oltre 470.

Se è vero che la sommatoria del debito supera per 20 volte la capacità annua dell'intera economia mondiale come non farsi divorare dal “mostro” creato dalla finanza d’assalto?

Altro che sedicenti anarchici e nuovi “salvatori della patria”! Serve la politica, una politica nuova, in Italia e in Europa. Non l’arrivo di un nuovo “Ghe pensi mi”. E’ l’ora della discesa in campo della gente.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO