Federico Pizzarotti sindaco di Parma: vince il Movimento 5 Stelle

pizzarotti sindaco parma

Federico Pizzarotti è il primo sindaco d'Italia del Movimento 5 Stelle eletto al ballottaggio. Ha vinto al ballottaggio a Parma contro lo sfidante del centrosinistra Bernazzoli: per ora mancano ancora i risultati definitivi, ma lo scarto, la forbice, è troppo grande perché possa essere ribaltata. Ed è un momento storico, dopo il primo sindaco - eletto al primo turno - eletto dal M5S a Sarego, in provincia di Vicenza: Parma è un capoluogo, una città medio-grande, non una metropoli ma neanche un paesino di poche migliaia di abitanti. Il 60% - al momento - contro il 40% di Bernazzoli, che esce sconfitto a Parma, è un risultato imprevedibile. Una risultato storico.

Repubblica Parma di lui scriveva:

Trentanove anni, appassionato di judo e teatro, un ragazzo "normale, che ha deciso di impegnarsi per cambiare le cose. I cittadini hanno capito che abbiamo instaurato un rapporto diverso con loro, da cittadini a cittadini per accontentare le esigenze di tutti, per cambiare le cose" dice il primo cittadino. Twitter e Facebook per informare, il sito dei 5stelle per spiegare il programma, al suo fianco sempre sostenuto dalla moglie Cinzia (è lei che ha curato la sua campagna elettorale) Pizzarotti venerdì scorso aveva preparato a dovere il suo possibile trionfo: è salito sul palco insieme a Beppe Grillo, in piazzale della Pilotta, davanti a 10mila persone. Ha parlato di trasparenza, tagli dei rimborsi, inceneritore (punto chiave della campagna) da non costruire. La città - stanca della politica "classica" - lo ha insignito della poltrona più importante. E' il primo grillino con la fascia tricolore in un comune capoluogo.

Altro su di lui si può leggere sul sito del Movimento 5 Stelle di Parma, potete trovarlo su Facebook, ma anche su Twitter. È un vento nuovo anche per la comunicazione, quello che soffia su Parma e su queste amministrative 2012. A leggersi i tweet di Pizzarotti dei giorni passati emerge un uomo tranquillo, che chiede conferme ai suoi follower - al momento poco oltre il migliaio, non una mole impressionante: ma esploderanno a breve - quando va in onda sulle tv locali, in vista del ballottaggio:



Insomma, un "nuovo" davvero "nuovo". Che ora avrà gli occhi puntati: è la prima volta che Grillo e il M5S conquistano una poltrona importante, quella di un capoluogo. Pizzarotti avrà una pressione enorme, vedremo come saprà reggerla.

Update ore 17.30

Altri sindaci eletti dal M5S: oltre a Sarego,con la vittoria al primo turno, dopo Parma, con la vittoria di Pizzarotti al secondo turno, arrivano anche le vittorie a Comacchio, con Marco Fabbri sindaco, e Mira, dove vince Alvise Maniero.

Update ore 21.07

Pizzarotti dice che comporrà la giunta di "tecnici". Ma i tecnici non erano il male secondo Grillo? Da leggersi quel che scrive Blicero su La Privata Repubblica

E quindi? Nessuna paura. Non si tratta di un disaccordo interno o, mon dieu!, della nota autosmentita contraddittoria, vituperata pratica utilizzata dagli zombie-professionisti della Seconda Repubblica. Nulla di tutto ciò. Pizzarotti, come suggerisce Mazzetta, intende solamente avvalersi di persone qualificato come idraulici, artigiani, meccanici, riparatori di autoradio, ecc. Tecnici autentici, del pueblo, mica i professoroni à la Rigor Montis e banda. Certo, poi magari anche nella Parma Liberata sarà un fallimento – per quanto “pilotato” o “selettivo”, come insegna la prof.ssa Napoleoni, esperta in finanza creativa islandese e ristrutturazioni argentine del debito. Ma almeno sarà stato un fallimento a 5 stelle. Rivoluzionario, oserei dire.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO