Letta in Afghanistan: "L'Italia non vi lascerà soli dopo il 2014"

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, è in Afghanistan per una visita alle truppe italiane e per un incontro con il presidente Hamid Karzai.

Incontro con Karzai

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, è in Afghanistan per una visita alle truppe italiane e per un incontro con il presidente Hamid Karzai. Parlando con quest'ultimo, il premier ha detto: "Il 2014 segna la fine della missione Isaf, ma noi siamo qui per dire al governo di Kabul che non abbiamo intenzione di lasciare solo il popolo afgano".

Parlando ai soldati, nella base di Herat, Letta ha portato i saluti del Paese: "Ho voluto fortemente essere qui per interpretare i sentimenti di vicinanza profonda dell'Italia per il vostro impegno. In questi anni difficili per il Paese, a livello economico e per la stabilità, voi avete interpretato al meglio l'immagine dell'Italia recuperando e, in parte riscattando, le difficoltà".

Tornando alla missione Isaf, il presidente del Consiglio ha aggiunto: "La missione deve trovare una finalizzazione positiva: noi siamo parte di un sistema in cui ognuno fa la sua parte. Nessun Paese libero può sottrarsi agli impegni di stabilizzazione per la pace. Solo con la Nato, l'Onu e l'Unione Europea possiamo risolvere insieme i problemi che il terrorismo e l'assenza di pace comportano. Essere in Afghanistan, vuol dire difendere il nostro popolo, e voi qui in questi anni avete difeso l'integrità della frontiera nazionale. Solo riconsegnando l'Afghanistan al suo popolo possiamo dire che la missione è compiuta".

Infine: "Dopo il 2014 la nostra presenza sarà diversa. Discuteremo la nostra presenza in un contesto multilaterale e nelle istituzioni italiane e in Parlamento. La nostra presenza sarà completamente diversa, ma abbiamo assicurato che vogliamo avere un futuro soprattutto nello sviluppo economico del Paese". Karzai ha replicato: "Con il presidente Letta abbiamo discusso della presenza dell'Italia dopo il 2014: per l'Afghanistan l'Italia è sempre benvenuta e noi accoglieremo qualsiasi decisione italiana sui numeri e sugli obiettivi dopo la missione Isaf".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO