Sonia Gandhi: esami normali, lascia l'ospedale

I medici, che l'avevano già visitata nel suo appartamento, le avevano diagnosticato un'infezione virale.

Malore ieri sera

Sonia Gandhi ha lasciato l'ospedale di New Delhi, dove era stata ricoverata ieri per una serie di controlli dopo un malore mentre si trovava in Parlamento. Lo ha fatto sapere un portavoce dell'All India Institute of Medical Sciences. Il leader del partito indiano del Congresso aveva preso alcuni farmaci per combattere la febbre, medicinali che però "non erano adatti", ha spiegato il direttore dell'ospedale RC Dekaha.

Il tempo di effettuare alcuni esami e Sonia Gandhi è stata dimessa: "I risultati dei test sono risultati normali". E' dunque prontamente rientrato l'allarme per le condizioni di salute della 66enne, di origini italiani, che nel 2011 negli Stati Uniti si era sottoposta alle cure per un tumore. Tornando alla normale attività politica dopo appena un mese.

Ieri, c'era stata apprensione quando Sonia Gandhi si era sentita male poco dopo aver preso la parola in favore della nuove legge sull'alimentazione attualmente al voto in Parlamento. In ogni caso, la leader politica resta sotto osservazione per le linee di febbre che accusa da domenica sera. I medici, che l'avevano già visitata nel suo appartamento, le avevano diagnosticato un'infezione virale.

In un primo tempo, ieri subito dopo il ricovero, si era sparsa la voce che Sonia Gandhi fosse nel reparto di Cardiologia. Voce poi smentita. Alcune ore di day hospital per un check-up che ha confermato come la vedova dell'ex premier Rajiv Gandhi, ucciso in un attentato nel 1991, abbia un fisico di ferro. Con i farmaci giusti, così hanno detto i medici, anche la febbre sparirà in pochi giorni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO