Ore 12 - Riforme: province abolite? A Milano Podestà punta a una nuova sede di 30 piani!

altroLa Sardegna, si sa, è lontana dal continente e, specie a Milano, non fa notizia.

Nell’isola la volontà popolare, attraverso il referendum, ha appena abolito quattro delle sue otto province. La cancellazione dell’ente intermedio fra comuni e regioni, ritenuto ente inutile, è una delle tante riforme promesse dai partiti e non realizzate.

Nella capitale lombarda (ex padania?), l’amministrazione provinciale, incurante di tutti e di tutto, è in fermento per realizzare la nuova sede dell’Ente: 30 piani, 15 mila metri quadri, un grattacielo in una zona con vincolo ambientale, un nuovo “mostro” metà del nuovo Pirellone.

Il presidentissimo Guido Podestà gongola per questa sua ultima “perla”, giurando anche che la nuova residence consentirà notevoli risparmi perché concentrerà in un unico polo tutte le sedi oggi sparse nel territorio. Sarà così?

Di certo c’è solo la previsione di spesa: una montagna di soldi in lievitazione continua.

Forse Podestà vuole rinverdire le esperienze professionali di gioventù, quando Silvio Berlusconi lo prese sotto le sua ali protettrici inserendolo nella Società Edilnord, fino ai vertici, quale Amministratore delegato del colosso delle costruzioni.

Terreni trasformati in cemento, cemento trasformato in montagne di soldi nelle casse dei soliti noti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO