Nelson Mandela dimesso: la presidenza Sudafricana conferma

Nelson Mandela è tornato a casa. Questa volta la notizia è stata resa nota dalla presidenza del Sudafrica che sabato, invece, aveva smentito la notizia data dalla figlia dell'ex leader alla Bbc.

Torna a casa

Nelson Mandela è tornato a casa. Questa volta la notizia è stata resa nota dalla presidenza del Sudafrica che sabato, invece, aveva smentito la notizia data dalla figlia dell'ex leader alla Bbc. Madiba era ricoverato in ospedale a Pretoria dallo scorso 8 giugno, a causa di un peggioramento dell'infezione polmonare di cui soffre il 95enne ex presidente sudafricano.

In una nota, la presidenza del Sudafrica ci tiene però a fare presente che le condizioni del premio Nobel per la pace "restano critiche e in certi momenti diventano instabili. I medici ritengono che potrà essere curato con la stessa attenzione a casa". La presidenza ha poi fatto i suoi auguri a Mandela, che continuerà dunque le sue terapia a Johannesburg.

"La sua casa a Houghton è stata sistemata per permettergli di ricevere cure intensive anche lì". L'infezione polmonare viene considerata un retaggio della tubercolosi contratti durante i 27 anni di prigionia di Mandela, 18 dei quali trascorsi nella colonia penale di Robben Island, dove era costretto a lavorare in una cava di calcare. I quasi tre mesi passati in ospedale sono stati il periodo più lungo di ricovero da quando Madiba fu liberato nel 1990.

Il mese scorso, tra i primi a fare gli auguri di buon compleanno (il 18 luglio) a Mandela era stato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, insieme a sua moglie Michelle. E nello stesso giorno, al Palazzo di Vetro dell'Onu, a New York, si è tenuta una festa solenne dopo che quattro anni fa era stato istituito il "Mandela Day" per onorare il suo ruolo nel riconciliare un Paese in preda all'apartheid.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO