Direzione Pd, (inutile) battibecco fra Piero Fassino e Rosy Bindi

Chi se le ricorda le Direzioni del PCI e della DC? Nessuno. Motivo? Erano a porte (rigidamente) chiuse.

Ma un minuto dopo ogni membro portava fuori la propria posizione, di maggioranza o di minoranza, poco importava. Di solito, interventi politici, di politica, sulla politica. Oggi, nel Pd, mix ex Pci ed ex Dc, domina il contorno.

Come il battibecco fra Piero Fassino e Rosy Bindi nel corso della Direzione del Pd. Il sindaco di Torino, insofferente per lo stretto limite di sette minuti posto agli interventi, ha prima chiesto alla presidente del partito che gli segnalava l'esaurimento del tempo a sua disposizione di poter «finire un ragionamento», poi l'ha rimbrottata: «Se oltre a richiamarmi, consenti al segretario di ascoltarmi mi fai una cortesia...».

La replica di Bindi, che ha chiesto al suo interlocutore di esercitare la virtù della «pazienza», ha indispettito ulteriormente l'ex segretario dei Ds: «Con te ne abbiamo avuta tanta», ha replicato, per poi correggersi diplomaticamente. «Giustamente...».

Bei tempi, quando ognuno parlava senza tetto di ... tempo. E Togliatti chiudeva la Direzione del Pci in soli… 3600 minuti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO