Gerusalemme: Fondi alle scuole palestinesi che adottano libri israeliani


L'agenzia di stampa, Ma'an News, rivela una singolare iniziativa presa dal comune di Gerusalemme. L'amministrazione della città santa ha offerto aumenti salariali ai docenti e ai presidi che introdurranno materiale israeliano nel programma scolastico palestinese. Per ogni studente che deciderà di cambiare il proprio curriculum saranno stanziati 2000 shekel (circa 500 euro).

Il direttore di educazione araba della città santa, Sameer Jibril, ha dichiarato, con toni molto preoccupati, che sono già cinque le scuole palestinesi che hanno sostituito il curriculum di studi della Autorità Nazionale Palestinese con quello israeliano. Jibril ha definito il finanziamento del comune di Gerusalemme come "un tentativo di fare il lavaggio del cervello" alle nuove generazioni palestinesi. Non meno dura è stata la reazione di Saeb Erekat, capo negoziatore palestinese nell'attuale trattativa con Israele e membro del Comitato Esecutivo dell'Olp, che ha definito "l'iniziativa pedagogica" israeliana come una "palese violazione del diritto internazionale e umanitario".

La politica di acculturazione israeliana minaccia 139 asili nido e 207 scuole palestinesi di Gerusalemme est. Il timore dell'Anp è quello che molti istituti, in condizioni peggiori di quelli ebraici, possano accettare i finanziamenti per far fronte alle necessità, mettendo così in discussione la propria identità. Si deve, a tale proposito, ricordare che i libri di testo israeliani sono redatti in base "all'interesse nazionale". Nel materiale didattico ebraico, infatti, sono molte le omissioni e le forzature che vanno nella direzione di una politica coloniale.
Facciamo qualche esempio. Nel curriculum di studi di Israele della Nakba non vi è traccia, la Cisgiordania viene presentata come parte integrante dello Stato di Israele, villaggi e città palestinesi in territori occupati vengono denominati con il nome ebraico e si mette apertamente in contrapposizione la "minaccia araba" con il diritto degli ebrei a tornare nella terra promessa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO