Papa Francesco convoca una sorta di “consiglio dei ministri” a sorpresa

Con una lettera che contiene informazioni molto vaghe, cardinali e vescovi responsabili delle Congregazioni e dei Pontifici Consigli sono stati convocati per un vertice a sorpresa in Vaticano.

Papa Francesco convoca una sorta di “consiglio dei ministri” a sorpresa

Vertice a sorpresa in Vaticano. Papa Francesco, infatti, ha convocato per domani mattina (martedì 10 settembre) nella Sala Bologna – uno degli spazi più inaccessibili e affascinanti del Palazzo Apostolico in Vaticano, stretta com'è tra gli (ex) appartamenti privati del pontefice e gli ambienti della Segreteria di Stato – cardinali e vescovi responsabili delle Congregazioni e dei Pontifici Consigli.

La lettera di convocazione non è stata spedita dalla Segreteria di Stato, ma dalla Prefettura della Casa Pontifica, quasi a voler sottolineare che è un’iniziativa diretta di papa Francesco. Quello che salta agli occhi, stando a quanto riferisce il vaticanista Marco Tosatti, è che tale convocazione è molto generica: chi la riceve sa che deve presentarsi all’appuntamento con il papa, ma non sa di cosa si parlerà.

Probabile che si parlerà dei primi mesi di pontificato di Francesco per una sorta di bilancio. Anche lo svolgersi di una tale riunione – insolita per gli ambienti vaticani, ma oramai con papa Francesco non si fa più caso a quel che è solito e a quello che non lo è – non è ben definito: è probabile che i presenti saranno invitati a dire la loro e probabilmente parlerà anche Bergoglio, anche se non si sa se lo farà prima o dopo gli interventi o se semplicemente risponderà alle domande che gli verranno poste. All’incontro dovrebbe partecipare anche il cardinal Tarcisio Bertone, Segretario di Stato uscente.

Il vertice è a sorpresa perché ormai tutti si aspettavano l’incontro di papa Francesco con la commissione degli otto cardinali prevista per il 1 ottobre prossimo. Ma anche qui il pontefice ha dimostrato di andare avanti con le sue idee di riforma della Curia, non solo nominando il nuovo Segretario di Stato quando nessuno se lo aspettava, ma anche confermando gli altri officiali della Segreteria di Stato. A dire il vero, tale Consiglio dei Ministri vaticani potrebbe anche essere un preludio all’incontro con la commissione cardinalizia di riforma della Curia.

Intanto l’opera di riforma e moralizzazione della chiesa iniziata da papa Francesco continua senza sosta: il cardinal Giovanni Lajolo è stato inviato “in visita fraterna” in Germania, nella diocesi di Limburg, dove sembra che il vescovo del luogo, monsignor Franz-Peter Tebartz-van Elst, guidi la diocesi con un piglio estremamente autoritario ma viva anche nel lusso e nello sfarzo più sfrenato (secondo una ricostruzione dello Spiegel il centro diocesano in cui lo stesso vescovo vive dai preventivati 5,5 milioni di euro sarebbe costato fino a 15-20 milioni di euro).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO