Berlusconi: "Il Pdl non c'è più". Crollato al 15%!

Tira aria di disfatta nel Pdl, partito che “risale in disordine e senza speranza le valli che aveva discese con orgogliosa sicurezza”. Si dovrebbe scrivere, correttamente, partito che “scende” vorticosamente, piombato addirittura negli ultimi sondaggi (Swg) al 15!

Un tracollo di proporzioni apocalittiche, milioni di elettori, delusi e disorientati, che voltano le spalle al partito del Cav.

E pensare che meno di un mese fa, Berlusconi e Alfano, in una pomposa conferenza stampa, annunciavano urbi et orbi, l’arma "segreta" capace di ridar vita al partito del predellino, riportando il centrodestra di nuovo all’assalto di Palazzo Chigi.

Fatte le debite proporzioni, più “visionari” del fuhrer coi baffetti del 1944-45.

Più il partito si squaglia e più gli ex colonnelli del Cav e i signorotti locali si arroccano, sputando sentenze contro Monti e i partiti tutti, e soprattutto ergendosi a rottamatori contro gli “amici” interni, con l’unico obiettivo di salvare la propria cadrega, anche l’ultimo strapuntino.

Evidentemente il Capo è alla frutta, (l’idea della nuova governance del Paese è solo una minestra riscaldata di bassa propaganda) circondato dai baciapile terrorizzati di perdere definitivamente l’immenso potere che avevano fino a pochi mesi addietro.

Sono intrappolati e nemmeno se ne sono accorti. Adesso la tenaglia sta per stritolarli. La domanda, a questo punto, è una sola: reggerà un partito siffatto fino alle primarie di ottobre?

Neppure Berlusconi ci crede più: “Il Pdl non c’è più, esiste solo nelle teste dei nostri dirigenti”. Già, i dirigenti. Dirigenti “de che”?

Angelino Alfano è stralunato e non sa più a che santo appellarsi. Deputati e senatori berlusconiani sanno che alle prossime elezioni saranno travolti come dallo tsunami. Tutti a casa?

Chi paga il ventennio del bunga bunga, delle leggi ad personam, della negazione della crisi? La risposta è troppo ovvia. Tenersi stretta la matita. E usarla nel chiuso dell’urna. Sarà il d-day Made in Italy.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO