Turchia: abbattuto elicottero militare siriano

Il velivolo era un MI-17 ed è stato intercettato due chilometri all'interno dello spazio aereo turco.

Abbattuto in Turchia

Prove di conflitto sul cielo turco. Ieri le forze armate della Turchia hanno abbattuto un elicottero militare siriano che aveva violato lo spazio aereo. Il velivolo era un MI-17 ed è stato intercettato due chilometri all'interno dello spazio aereo turco. "La nostra difesa aerea ha mandato continui avvertimenti, ma siccome le violazioni continuavano, l'elicottero è stato abbattuto dai nostri aerei" ha spiegato ai giornalisti il vice primo ministro turco, Bulent Arinc.

Prima dell'annuncio ufficiale da parte del governo di Ankara, i media turchi avevano detto che il velivolo era stato abbattuto dai ribelli e che i due piloti, lanciatisi con il paracadute, erano stati uccisi una volta a terra. Ahmet Davutoglu, ministro degli Esteri, ha detto che la Turchia fornirà al Consiglio di sicurezza dell'Onu e ai membri della Nato informazioni più precise sull'abbattimento dell'elicottero siriano.

Arinc ha confermato che il velivolo militare, dopo l'abbattimento, è caduto in Siria. Il premier turco Recep Tayyip Erdogan si è schierato apertamente al fianco dei ribelli sunniti contro l'ex-amico Bashar al Assad dall'inizio della crisi. L'opposizione turca lo accusa di appoggiare anche i gruppi jihadisti, come il Fronte Al Nusra, affiliato ad Al Qaida.

Erdogan è da tempo anche uno dei principali sostenitori di un intervento internazionale contro Assad e si è detto pronto a partecipare a "qualsiasi coalizione" per fare cadere il regime di Damasco. La stampa turca parla di una forte frustrazione di Ankara dopo che l'ipotesi di un attacco 'punitivo' a guida Usa contro le forze siriane si è allontanato con l'accordo raggiunto fra Mosca e Washington.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO