Paul Kagamé probabile trionfatore delle legislative in Ruanda

Probabile plebiscito alle urne per il presidente uscente Paul Kagamé, al poter da quasi due decenni.

Paul Kagamé | probabile trionfatore delle legislative in Ruanda, Foto by TONY KARUMBA/AFP/Getty Images. Tutti i diritti riservati.

Poche novità sullo scenario politico ruandese post-elezioni che avevano chiamato ieri, il 16 settembre 2013, sei milioni di cittadini, ad esprimersi su ben 410 candidati, in gran parte divisi in 4 liste, accompagnati da qualche indipendente. Mentre i responsi delle urne non sono ancora certi il presidente uscente conferma la sua ampia e consolidata influenza sul paese che governa da ormai quasi vent'anni. Secondo i risultati parziali annunciati dalle Commissione elettorale nazionale, Paul Kagamé, leader del Fronte Patriottico Ruandese (FPR) che ha preso in mano le redini della nazione alla fine del terribile genocidio, nel 1994, è infatti dato per vincitore con un comodo vantaggio del 76% dei voti, mentre i partiti d'opposizione avrebbero raggranellato le briciole distribuite rispettivamente tra il 13 % del le Partito Socialdemocratico (PSD) e il 9,4 % per il Partito Liberale (PL).

Paul Kagamé | probabile trionfatore delle legislative in Ruanda, Foto by TONY KARUMBA/AFP/Getty Images. Tutti i diritti riservati.

Due formazioni accusate da più fronti di costituire unicamente degli specchietti per le allodole per garantire una facciata di multipartitismo, mentre gran parte delle personalità politiche che si oppongono a Kagamé resterebbero esiliate o di fatto escluse dai giochi. Perché se è vero che il Ruanda ha conosciuto, anche grazie ad una politica volta al potenziamento delle strutture economiche e alla lotta contro la piaga della corruzione, una forte crescita che lo posiziona nei paesi più attivi dell'Africa orientale, alcune ombre aleggiano anche su Kagamé che si era già detto sicuro della sua vittoria.

Via | lemonde.fr/afrique

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO