Barbara Berlusconi candidata per Forza Italia?

Naufragato il "piano Marina", il Cavaliere potrebbe puntare sulla manager del Milan.













Fino a questo momento come nuova leader "in famiglia" di Forza Italia dopo la quasi certa decadenza del Cavaliere si era parlato esclusivamente di Marina Berlusconi. Ed è sicuro che fosse questa la prima scelta di Silvio; il problema è che, a quanto pare, la primogenita presidente di Mondadori non ne vuole sapere di scendere in politica.

Ed è per questo che, secondo le indiscrezioni di giornata, il Cavaliere sarebbe passato al piano B: candidare "l'altra" primogenita, quella nata dal matrimonio con Veronica Lario e ben più giovane di Marina essendo una classe '84, Barbara Berlusconi. Una scelta che sarebbe decisamente originale visto che - a differenza di Marina e Piersilvio - Barbara non è mai stata così presa dalle questioni riguardanti papà tra politica e giustizia, anche se alcune sue dichiarazioni di questi giorni hanno fatto pensare a un cambio di rotta.

Quanto c'è di vero in queste indiscrezioni? Quello che è sicuro è che Berlusconi padre vorrebbe continuare ad accostare il suo cognome al simbolo di partito della rinata Forza Italia, ma una volta che sarà decaduto e interdetto dai pubblici uffici questa cosa gli sarà vietata. A meno che non spunti una figlia che tenga le redini in attesa del suo ritorno (sempre che ritorno sarà) e permetta che quel marchio "berlusconi" così importante ai fini elettorali non vada sprecato.

In effetti qualche carta in regola Barbara ce l'ha: oltre al cognome la ragazza porta con sé una notorietà già abbastanza consolidata (merito del ruolo manageriale nel Milan); gli studi in Filosofia all'Università San Raffaele (facoltà guidata da Massimo Cacciari ai tempi della sua laurea) possono essere un buon viatico per mostrarsi all'altezza della situazione (almeno in via teorica) ed è certo che la sua visione della politica (sempre che ce ne abbia una) è più progressista e liberal di quella del padre e (soprattutto) dei maggiorenti del partito. Lei scalpita per ritagliarsi un ruolo: sognava l'editoria ma le liti con la figlia Marina hanno bloccato questa strada. Il Milan è stato solo un ripiego, resta da vedere cosa ne pensi della politica.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO