Baldelli prossimo vicepresidente della camera? Il vice della Boldrini potrebbe essere il suo imitatore


Simone Baldelli, secondo il quotidiano Europa, sarà candidato alla vicepresidenza della camera. Il giornale vicino al Pd sottolinea che, salvo sorprese, sarà Baldelli ad essere il nome che tutti si attendevano da mesi dal Pdl per ricoprire la carica da cui si era dimesso Maurizio Lupi, dopo la sua nomina a ministro dei trasporti del governo Letta.

Ora in molti si staranno chiedendo: "Ma chi è Simone Baldelli?" Se prestate attenzione alla fotografia in alto, forse, questo nome qualcosa vi suggerirà. Sì è proprio lui, il 43enne deputato del Pdl che lo scorso agosto è passato agli onori della cronaca per una video-parodia della Presidente della Camera, Laura Boldrini.

Oltre ad essere stato consigliere alla regione Lazio e deputato Pdl dal 2006, Baldelli ha la passione per le imitazioni. Si era già distinto per "divertenti" performance, che facevano il verso a Cicchitto, Bondi e Tremonti, ma la celebrità l'ha raggiunta solo quando ha deciso di indossare tailleur e parrucca per ironizzare, a suo avviso, sulla scarsa attenzione di Boldrini ai deputati del Pdl. Una comicità, quella di Baldelli, prossima all'avanspettacolo, che ricorda la signora Leonida interpretata da Leo Gullotta al Bagaglino (senza voler togliere nulla a Leo Gullotta). Se la notizia fosse confermata, l'Italia sarebbe il primo paese al mondo dove il vicepresidente della camera è anche l'imitatore del presidente.

Secondo Europa, la scelta di Baldelli sarebbe stata propiziata da Renato Brunetta per superare la situazione di stallo venutasi a creare lo scorso luglio. Pd e Pdl erano entrati in forte polemica sul nome della Santanché come vice della Boldrini, tanto che la conferenza dei capigruppo aveva deciso di far slittare la nomina a dopo l'estate. La pitonessa aveva mal digerito il rinvio, dichiarando alla stampa: "Ho parlato col segretario Angelino Alfano e mi ha assicurato che il candidato sono ancora io. Lo sono oggi, lo sarò fra un settimana, fra un mese, due mesi… Mettetevi il cuore in pace".

Altre candidature sarebbero saltate (Gelmini, Carfagna, Prestigiacomo) per un gioco di veti incrociati all'interno del pdl. Quella di Baldelli sarebbe l'unica proposta che metterebbe "tutti d'accordo" per la votazione che si terrà mercoledì prossimo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO