Primarie Pd: Bianca Berlinguer candidata alla segreteria?

Un cognome importante per fermare la corsa di Matteo Renzi. Il Partito Democratico ha già corteggiato in passato la direttrice del Tg3, ma con scarso successo.

Le Primarie Pd sembrano essere una gara già persa per chiunque non si chiami Matteo Renzi. E nonostante la sinistra del Partito Democratico stia vagliando la possibilità di convergere tutta su Gianni Cuperlo, è difficile immaginare che l'endorsement di Bersani, Fassina & co. sia sufficiente a rafforzare a tal punto un candidato - peraltro non troppo noto - da permettergli di fermare la corsa del rottamatore.

Se si vuole evitare che Renzi si prenda il partito, insomma, serve un altro nome. Come aveva profetizzato Rosy Bindi, d'altra parte. Ma allora chi è questo jolly dell'ultimo minuto? Secondo il Messaggero trattasi niente meno che di Bianca Berlinguer, "zarina" del Tg3 e soprattutto figlia dell'ultimo vero leader della sinistra: Enrico Berlinguer.

Un volto noto che porta un cognome celebre e per di più donna. E dalle credenziali di sinistra inaffondabili. Quattro qualità che in effetti potrebbero riunire il popolo della sinistra alle prese con la prospettiva di un Pd renziano.

Se ancora non è dato sapere cosa ne pensi la giornalista (che seguirebbe così le orme di Lilli Gruber, David Sassoli, Corradino Mineo e altri transitati più o meno a lungo dalla Rai al Pd), è certo che il partito corteggi Bianca Berlinguer da un po' di tempo: prima le avevano proposto una candidatura per le Europee e prima ancora di candidarsi come sindaco di Roma. Per il momento non se n'è fatto nulla e anche questa volta l'offerta presenta se delle insidie: la tentazione potrebbe anche essere forte, ma il rischio sconfitta è altissimo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO