Siria: Ue, programmi di protezione per 300 mila donne e bambini

I numeri dell'aiuto da parte dell'Unione Europea per fronteggiare la crisi siriana e l'emergenza umanitaria nei Paesi limitrofi.

Intorno a un venditore di gelati

L'Unione Europea ha messo a disposizione 1,8 miliardi di euro in favore della Siria. Un contributo che ha già permesso di trovare rifugio e alloggio temporaneo a oltre sette milioni di persone, rifornite anche di generi di prima necessità quali coperte, stoviglie e combustibile per riscaldamento. Almeno 4,6 milioni di persone tra Siria e rifugiati in Giordania, Libano e Iraq stanno ricevendo assistenza alimentare.

La Commissione Ue stima poi che almeno 780mila bambini tra Siria, Turchia e Giordania stiano ricevendo istruzione scolastica adeguata - in particolare nei campi profughi - e si calcola che il prossimo anno almeno altri 1,8 milioni di bambini potranno continuare ad avere accesso all'istruzione siriana grazie agli aiuti provenienti dalla comunità internazionale europea.

Per permettere il piano d'educazione, con i fondi Ue, oltre 10 mila insegnanti sono stati preparati a fornire lezioni secondo il modello d'insegnamento siriano o a garantire sostegno psicologico. Per il 2014 questo speciale personale docente crescerà di altre 4 mila unità. E ancora: con appositi programmi, si sta garantendo protezione a 300 mila tra donne e bambini. Inoltre, 85 associazioni della società civile forniscono assistenza agli sfollati in Siria e nei Paesi limitrofi. E a 400 tra giornalisti, blogger e attivisti.

Il commissario europeo per la Cooperazione internazionale, Kristalina Georgieva, ha detto: "L'Unione europea sta compiendo uno sforzo immane per aiutare quanti ne hanno bisogno, ma una somma straordinaria come quella messa a disposizione non è sufficiente. La Comunità internazionale deve fare di più per la popolazione siriana". Stefan Fule, responsabile Ue per l'Allargamento, ha comunque assicurati che l'Europa "continuerà ad assistere i siriani in questi tempi difficili".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO