Inchiesta di Bari, le intercettazioni: "Berlusconi sapeva che erano escort e le ha pagate"

La ricostruzione della Guardia di Finanza complica la posizione del Cavaliere per i suoi rapporti con Giampaolo Tarantini, l'uomo che portava le donne alle sue feste.

In questo periodo i guai per Silvio Berlusconi sembrano non finire mai. Non basta la condanna, la decadenza, l'interdizione, i domiciliari; ci si mette anche l'inchiesta di Bari che riguarda i rapporti tra il Cavaliere e Gianpaolo Tarantini, l'uomo che, secondo gli investigatori, procurava a Berlusconi escort per le sue feste.

Il Cavaliere era solo "l'utilizzatore finale" di alcune ragazze che arrivavano alle feste, per dirla con Ghedini? Secondo la Guardia di Finanza che sta indagando, no: sapeva che le amiche di Tarantini erano prostitute e proprio per questo le pagava, prestandosi inoltre come intermediario con i vertici di Finmeccanica e Protezione Civile per favorire l'imprenditore barese.

Tra i due ci sono alcune intercettazioni che, sempre secondo la Guardia di Finanza, proverebbero questa tesi, intercettazioni riportate da Repubblica e che riguardano il 16 ottobre 2008, quando Tarantini portò a Palazzo Grazioli Patrizia D'Addario, Clarissa Campiron, Barbara Guerra e altre:

Berlusconi: "Guarda che hanno tutto per pagarsi, tutto da sole queste qua, eh..." (ndr, "alludendo evidentemente al fatto che era stato dato loro il necessario, motivo per cui Tarantini non doveva sentirsi obbligato a corrispondere loro alcunché" scrive la Finanza).
Tarantini: "Si ma stia tranquillo presidente, non c'è problema...".
B.: "E vabbè, ma non, non coso, perché sono foraggiatissime".

In mezzo a questa storia ci finisce anche Manuela Arcuri, che voleva - sempre secondo la Guardia di Finanza - ottenere un compenso prima di fornire una prestazione sessuale a favore di Silvio Berlusconi e un posto in un cast per il fratello. Tarantini e la Arcuri ne parlano il 28 gennaio: "Gliel'ho accennato, mi ha detto "Guarda ne parliamo quando ci vediamo a cena". Gli ho detto che era urgente e mi ha risposto "Allora, guarda Manue, ti chiamo oggi pomeriggio e ne riparliamo". Poi se me lo fa il favore, se me lo fa il favore, poi, sarà ben ricompensato....".

E la questione dell'intermediario con la Protezione Civile? Tarantini ha sempre negato questa tesi, sostenendo che gli incontri con Bertolaso derivassero da sue iniziative. Ma in un intercettazione Berlusconi chiede a Tarantini: "Allora, vi vedete oggi alle tre, però sii prudente, sempre no? Ecco lui ha in mano i tuoi depliant che... i tuoi mi hai dato, no?". E dopo l'incontro: "Com'è andata?". "Benissimo, è stato gentilissimo, cordialissimo...".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO