Primarie Pd in Sardegna: vince Francesca Barracciu

L'europarlamentare sarà la candidata alla presidenza della Regione nel 2014


Il Partito Democratico ha un candidato – anzi, una candidata – per le elezioni regionali sarde che si terranno nei primi mesi del 2014, in data ancora da stabilire. Le primarie Pd per la presidenza della Sardegna, tenutesi ieri, hanno visto la vittoria dell'europarlamentare Francesca Barracciu che ha sbaragliato la concorrenza di quattro compagni di partito conquistando il 44,2% dei voti. Francesca Barracciu sarà la prima donna a candidarsi alla presidenza della Sardegna. Alle sue spalle è arrivato il sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau (33,6%), più distanziati l’indipendente Andrea Murgia (12,54%), il presidente della Provincia di Nuoro Roberto Deriu (7,59%) e il socialista Simone Atzeni con il 2,97%.

Francesca Barracciu, nata a Sorgono (Nuoro) nel 1966, è attualmente deputata al Parlamento Europeo, dopo aver insegnato italiano e latino alle scuole superiori. Attiva in politica sin da giovanissima, prima nel Pci, poi nel Pds e nelle sue successive incarnazioni fino al Pd, in Sardegna ha ricoperto il ruolo di consigliere regionale fino al 2013, assessore e poi sindaco di Sorgono, e segretario regionale del Partito Democratico nel 2008. Nel 2009 è risultata prima tra i non eletti alle Europee nella circoscrizione Isole, ed è entrata nel Parlamento europeo nel 2012 dopo le dimissioni di Rosario Crocetta, diventato governatore della Sicilia.

Francesca Barracciu si è presentata alle primarie con un programma improntato al sociale, promettendo di ridurre la povertà del 20%, di garantire un'occasione di studio o lavoro o tirocinio per tutti i giovani entro 4 mesi dalla fine del ciclo scolastico, di ridurre la burocrazia e tutelare il paesaggio. Ha anche annunciato che, se dovesse vincere le regionali, metà della sua giunta sarà composta da esponenti di Sel.

Barracciu si scontrerà probabilmente nel 2014 con il governatore uscente Ugo Cappellacci, anche se è possibile che il Pdl decida di sostituire in corsa l'attuale presidente, il cui gradimento è al minimo (si parla come possibile candidato di Claudia Lombardo, attuale presidente del consiglio regionale, per una sfida tutta al femminile). Mentre si attende il nome del candidato del Movimento 5 Stelle, sembra che alle elezioni si presenterà anche la scrittrice Michela Murgia, a capo di una lista indipendente.

Foto: francescabarracciu.it

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO